Non so se la nostra Ajlonka sia stata bannata, coronando così il suo sogno erotico segreto, oppure abbia deciso di sviaggiarsi sua sponte da questi lidi, fatto sta che un altro carattere non allineato agli esausti rituali di questo luogo ha cessato di contribuire.
Una volta Emilia ha detto che quando un utente se ne va non c’è mai da far festa. Io aggiungerei che dipende anche da CHI se ne va e perché, ma in linea di principio sono d’accordo: rappresenta in ogni caso una piccola sconfitta della formula e – nella fattispecie specifica – un ulteriore allineamento a modalità espressive più convenzionali e conformiste (o, meglio, a modalità NON espressive).
Si sarà capito che a me dispiace che persone come Ajlonka e Paolo il motociclista scompaiano: non so se siano simili a me o no, ma sono comunque voci fuori dall’ormai flebilissimo coro.

A latere noto anche che i “raduni nazionali” sono venuti meno. Stanchezza.
Non è stata bannata. La socia ha lasciato il Club sua sponte.
I raduni nazionali, così come quelli locali, dipendono dalla volontà organizzativa dei moderatori regionali che in questi ultimi tempi, come fai giustamente notare tu, langue. Sarà il caldo....
Amministratrice del Club-50plus
Non è vero che i raduni multiregionali (come quelli locali, del resto) DEBBANO essere organizzati dai moderatori (ma perché vi ostinate a chiamarli così? cosa moderano?). Qualsiasi iscritto ha il potere e i mezzi per fare quello che fanno i moderatori. Questi ultimi sono solo soci che si sono auto-proposti per un ruolo di facilitatore, pensando di avere più tempo e più inclinazione da dedicare al difficilissimo compito di radunare iscritti.

Come al solito, mi faccio delle domande. Ricordo i commenti ai raduni passati, dove la torta è sempre buonissima, i partecipanti simpatici, intelligenti e belli e si stabiliscono eterne e saldissime amicizie. DOVE SONO ANDATI A FINIRE I VOSTRI CARISSIMI AMICI, ORA? Dopo le parole che hanno scritto, le foto di gruppo che hanno postato, le promesse di rivedersi che hanno espresso?

Cari moderatori, siete voi a esserveli persi per strada o magari era l’atmosfera dichiarata a non rispecchiare la realtà? Io, quando decido di vedere un amico (e i miei abitano tutti ad almeno 600 km da me), prendo su e LO VEDO.
O non sarà che il concetto stesso di amicizia ha delle sfumature DIVERSE nei due casi, e nel vostro comprende persone viste una volta in vita vostra, che si dimenticano di voi il giorno dopo le pacche sulle spalle e i complimenti per l’organizzazione?
Quante chiacchiere, quante parole gratuite, quanti infantili entusiasmi a coprire la povertà di sostanza! Vi siete accorti che è solo fuffa, sì?
Buongiorno!
Alcuni utenti restano qui quanto gli basta o li soddisfa. Alcuni sono meteore passeggere, e ne restano le righe dei post. È tutto un normale cliché!

Riguardo l'organizzazione di eventi , se il gruppo non resta unito, tutto diventa senza fondamenta. So che alcuni membri dei gruppi regionali si organizzano poi semplicemente tra di loro, senza pubblicizzare ciò che fanno....altri escono in coppia :D .
In effetti più che "moderare" direi che è più appropriato il termine "coordinare".....sempre quando si riesce e quando il gruppo rimane unito :mrgreen:
E, come scrive anche Kiwi, ed è stato ribadito più volte, ogni membro del gruppo può proporre e organizzare eventi!!

Non influisce il caldo, Emilia! Anzi! Credevo che con la bella stagione si avesse voglia di organizzare uscite, passeggiate, gite fuori porta.....macchè! :mrgreen: :shock: :shock: :shock:
Pertanto, le energie per stimolare la partecipazione, perdono di valenza.
Un po' me ne spiace, un po', alla fine, non mi destabilizza più di tanto!
Ripeto, so che si creano micro-gruppi, sottogruppi....coppie! Senza pubblicizzare le uscite. E il gruppo regionale perde visibilità.
Gli altri "moderatori" hanno constato altre motivazioni causa eventi non pubblicati?
Sarei curiosa di saperlo. :mrgreen: Grazie.
Michela V. ha scritto: Buongiorno!
Alcuni utenti restano qui quanto gli basta o li soddisfa. Alcuni sono meteore passeggere, e ne restano le righe dei post. È tutto un normale cliché!

Riguardo l'organizzazione di eventi , se il gruppo non resta unito, tutto diventa senza fondamenta. So che alcuni membri dei gruppi regionali si organizzano poi semplicemente tra di loro, senza pubblicizzare ciò che fanno....altri escono in coppia :D .
In effetti più che "moderare" direi che è più appropriato il termine "coordinare".....sempre quando si riesce e quando il gruppo rimane unito :mrgreen:
E, come scrive anche Kiwi, ed è stato ribadito più volte, ogni membro del gruppo può proporre e organizzare eventi!!

Non influisce il caldo, Emilia! Anzi! Credevo che con la bella stagione si avesse voglia di organizzare uscite, passeggiate, gite fuori porta.....macchè! :mrgreen: :shock: :shock: :shock:
Pertanto, le energie per stimolare la partecipazione, perdono di valenza.
Un po' me ne spiace, un po', alla fine, non mi destabilizza più di tanto!
Ripeto, so che si creano micro-gruppi, sottogruppi....coppie! Senza pubblicizzare le uscite. E il gruppo regionale perde visibilità.
Gli altri "moderatori" hanno constato altre motivazioni causa eventi non pubblicati?
Sarei curiosa di saperlo. :mrgreen: Grazie.


A mio modesto parere, considerando come è strutturato il sito, i moderatori ufficiali, ogni tanto, dovrebbero organizzare degli eventi pubblici, a prescindere. I gruppetti che si formano privatamente lasciano il tempo che trovano.
Dice spesso Curcumella che un gruppo si forma intorno a un tema di interesse comune, non davanti al monumento di Garibaldi. L’interesse non può essere estemporaneo, bensì necessita di essere già ben radicato a priori in ciascuno. Se guardate la provenienza geografica dei 4 gatti che popolano il Club, si scopre che per questo non ci sono i numeri, né a Roma né a Milano, Napoli o Torino, figuriamoci in altre province.
In più – dico io ed è il tema di questo post – il gruppo dovrebbe possedere una certa “varietà caratteriale”, un minimo di energia residente in ciascuno, una spinta vitale individuale, che invece sono assenti. Vedete trascinatori, in giro? Io no.

I sotto-gruppetti. Sono sempre composti dagli amichetti del cuoro del coordinatore locale (il famoso “moderatore”), e ne condividono il sesso d’origine (quindi tutte donne), la visione di vita, i gusti di fondo. Da 5 anni che li osservo, fanno chiacchiere a un caffè, visitano il monumento a Garibaldi, vanno in pizzeria. Fine delle iniziative.

Le coppie. Emmenomale che si forma qualche coppia! Che giustamente da quel momento si fa i razzi suoi e lascia gli altri dove stanno! Mi pare ovvio e naturale.

Le iniziative interregionali (i “raduni”). Di per sé sono divertenti, una tantissimum. Ma sono anch’esse fini a sé stesse e non gettano le basi di nulla, tantomeno di eterne amicizie. Una volta – 3-4 anni fa - ci siamo trovati suppergiù in 20, a Venezia, e come è nata così è finita lì: di quelli nessuno si è più incontrato in gruppo e quanti sono iscritti ancora oggi sono 2 e mezzo (Nina, io e Alverman, se lo è ancora).

De che stamo a parlà?
Bene, bene.....finalmente degli argomenti nuovi, mai trattati :lol: :lol:

Michela:
Gli altri "moderatori" hanno constato altre motivazioni causa eventi non pubblicati?
Sarei curiosa di saperlo. Grazie.

....gli altri moderatori si guardano bene dal dare segni di vita, Michela cara, neanche sappiamo se esistono ancora, a parte te e Simona. Io capisco che affrontare le critiche o le continue pernacchie non è bello, ne’ gratificante....ma se si continua a dichiararsi Moderator (o Coordinator o Mediator o Predator, o quello che volete) qualcosa si dovrà pur scontare....e poi le pernacchie, qui, sono una costante per tutti, a turno.

Sissy:
........ considerando come è strutturato il sito, i moderatori ufficiali, ogni tanto, dovrebbero organizzare degli eventi pubblici, a prescindere....
pienamente d’accordo Sissy, tanto che ho esternato lo stesso concetto a Emily privatamente, non molto tempo fa

Kwi:
a mio modesto parere, direi che ti fossilizzi troppo sul gruppo Roma, così come ‘sembra’ formato, e sui frequentatori di chat.
Ovvio che una volta incontrati, a Milano, Genova, Roma, ovunque sia, chi si trova e si riconosce continua in privato senza mettere manifesti: perchè dovrebbe?? Si creano gruppetti, sottogruppi, coppie....è fisiologico: questo E’ un sito di incontri, sentimentali o amicali.
In amicizia esistono altri mezzi per rimanere in contatto, oltre al sito; sentimentalmente, quando ci si trova non si continua a pomiciare in pubblico (a 50/60 poi...) si vivono i momenti belli in privato.
Quanto al seguito degli incontri di gruppo, Kwi chi ti dice che non ci sia stato un seguito? Come fai a dire che le amicizie/conoscenze sono solo fuffa?
Tu stesso hai partecipato ad un incontro di gruppo: chi hai poi contattato/incontrato/sentito ancora? Quale è stato il seguito? Non lo dici, ed è giusto così, è fisiologico oltre che educato......perchè per gli altri deve essere diverso? Magari tu non hai sentito più nessuno, ma gli altri si sentono eccome. Allo stesso modo, non sai come si vedono o si frequentano quelli che hanno mangiato la stessa buonissima torta.
Io non ho mai partecipato a raduni, è noto, ma ho contattato persone che sento regolarmente e che incontro, senza dover pubblicizzare la cosa....e perchè dovrei?

Che questo sito non sia Wonderland lo abbiamo capito (ma sempre qui stiamo!) e spiace anche a me che Ajlonka sia vaporizzata....troppo frizzante, non si poteva adattare....ma questo è: che fai, metti nel modulo di iscrizione ‘astenersi pallosi’ ?? Chi si iscrive entra, dà un'occhiata, fiuta l'aria, si guarda intorno e salpa l'ancora, se l'insieme non è di suo gradimento; oppure rimane, a volte cercando perfino di dare il proprio contributo.....pensa te !

:D :D
mirellaDUE ha scritto:
Kwi:
...
Quanto al seguito degli incontri di gruppo, Kwi chi ti dice che non ci sia stato un seguito? Come fai a dire che le amicizie/conoscenze sono solo fuffa?
Tu stesso hai partecipato ad un incontro di gruppo: chi hai poi contattato/incontrato/sentito ancora? Quale è stato il seguito? Non lo dici, ed è giusto così, è fisiologico oltre che educato......perchè per gli altri deve essere diverso? Magari tu non hai sentito più nessuno, ma gli altri si sentono eccome. Allo stesso modo, non sai come si vedono o si frequentano quelli che hanno mangiato la stessa buonissima torta.


ovvio che devo andare per induzione e deduzione, non monitorando quotidianamente gli iscritti.
i miei elementi indiziari sono questi: a) i raduni mondiali non si fanno (oggettivo) nonostante i "rivediamoci presto!"; b) se si vedessero, non si lamenterebbero qui che non si vedono; c) un terminator locale dovrebbe (condizionale d'obbligo) pubblicizzare il vedersi locale già assodato e stabilito con i suoi amichetti del cuoro a favore della partecipazione/inclusione di altri. non lo fa, il che secondo logica mi fa dedurre che non ha niente da pubblicizzare; d) ogni tanto sul forum salta fuori quello che si lamenta che nessuno organizza niente. che io possa essere vittima di discriminazione ci sta, ma se si lamentano anche altri mi fa di nuovo inferire che pure a loro non arrivino news.

nota bene, mia Mirtilla, che queste considerazioni le faccio senza un interesse personale (come immagino tu): che si incontrino o meno è fuori dai miei interessi.
Ebbene, per rispondere sia a Sissy che a Mirella personalmente ne ho organizzati di eventi passati! Basta leggerli nel mio gruppo di Varese
C'era anche il simpatico e abituale ritrovo dell'aperitivo del venerdì! È andato avanti parecchio finché si è esaurito.

Anche Simona e Carmen di idee ne hanno lanciate e di eventi ne hanno proposti.
Potrei pubblicare altre proposte, come potrebbero pubblicarne gli altri "moderatori"....ma se non ci sono partecipanti , pubblicare soltanto per apparire, che senso ha?

E resto sempre del parete che chiunque abbia volontà, può proporre! :D
Michela V. ha scritto: .............ma se non ci sono partecipanti , pubblicare soltanto per apparire, che senso ha?
E resto sempre del parete che chiunque abbia volontà, può proporre! :D


Michela ho già dato atto della tua intraprendenza, mai pensato di colpevolizzarti. E’ evidente quanto ti sei data da fare, finora. Vero che chiunque può organizzare, altrettanto vero che nessuno risponde.
Credo davvero, però, che pubblicare appuntamenti non sarebbe solo per apparire come dici tu, ma dimostrerebbe che il gruppo è vivo (e lotta con noi....no, questo non c’entra.. :D ) e visto mai davvero si presentasse qualcuno all’evento, potrebbe essere un inizio, o un proseguio, chissà. Logicamente rispondo a te, ma penso a tutti i gruppi regionali - specifichiamo, non si sa mai....
Ovviamente l’evento può essere un semplice caffè, mica cose stratosferiche, anzi più è semplice meglio è, però darebbe un segnale di attività – secondo me è proprio la mancanza di segni di vita la cosa che spiazza chi entra: chat vuota, forum noiosi, assenza di attività, appunto. Stiamo sempre a incartarci su noi stessi, ultimamente.
Ajlonka aveva proposto una pizza a Padova....neanche un cane che abbia detto ‘no, grazie’....quanti sono gli iscritti a Padova e dintorni? Tutti muti?...mah...
Grazie a tutti per i vostri interventi.
Come detto più volte il sito lo fanno gli iscritti. Noi mettiamo a disposizione una gran quantità di strumenti che, a differenza dagli altri siti di incontri, sono usufruibili anche dai soci non paganti. La scelta dell'uso che se ne vuole fare rimane individuale. Trovo un peccato non sfruttare in toto le potenzialità del sito, sia che si cerchi un partner, sia che si voglia semplicemente fare nuove conoscenze.
Ci sono iscritti che rimangono nel Club per anni ed altri che limitano la loro permanenza a pochi giorni o qualche settimana. Nell'uno e nell'altro caso non è una scelta criticabile ed è fisiologico che sia così. La cosa importante è non scoraggiare o demotivare i nuovi iscritti dando un'immagine del sito che spesso non risponde alla realtà e che è frutto di esperienze personali.
Per quanto riguarda i gruppi regionali, abbiamo alcuni moderatori bravissimi e molto attivi, altri (i cui gruppi sono stati chiusi o lo saranno prossimamente) meno.
La differenza, posso solo ripeterlo, sta nella volontà di partecipare. Provare non costa niente, nel vero senso della parola. Limitarsi a criticare in modo non costruttivo, sminuire, demotivare , non è di aiuto al Club e tantomeno a chi vi si avvicina per la prima volta.
Saluti,
Emilia
Amministratrice del Club-50plus