gronzio ha scritto: Forse io sono troppo istintivo, scrivo di getto tutto ciò che mi viene in mente. Una cosa è essere in compagnia di 4 o 5 persone e discutere su un argomento dove ci si interrompe per chiarire un concetto, un conto è leggere un messaggio, tradurlo a proprio piacimento e poi  controbattere. E' diverso.
Ma di quale frustrazione parlate? Io non sento nessuna frustrazione! Ho solo le mie idee e basta. Ho citato i politici e i gay perchè in quel preciso istante mi era venuto quel pensiero nella mente, ma mica ne faccio un problema! Se dico "che schifo di tempo, oggi piove", non vuol mica dire che  trascorrerò la giornata a lamentarmi guardando il cielo grigio!
Il mio non è un problema affatto! Figuriamoci, sin dalla mia giovanissima età ho avuto relazioni di mio gusto e me ne sono sempre fregato degli altri. Anzi.......  Il fastidio delle critiche esiste, non si può dire di no, perchè la gente è maligna e per molti è bello giudicare gli altri per nascondere se stessi.
Se questo accade adesso che ho 55 anni, figuriamoci quando ne avevo 18 cosa ho dovuto "sopportare", ma ho sempre difeso le mie idee e il mio sentire le cose, non mi sono di sicuro accoppiato con una mia coetanea per far felici gli sconosciuti o per paura delle loro critiche. 
Se incontri persone come Paola, con la mentalità aperta è logico che fa piacere, ma questo non significa che io sento un senso di frustrazione per le maldicenze di chi ha la mente ristretta o problemi suoi vari. Quelle esistono in tutti i campi, non c'è niente da fare.
Lo scopo del mio messaggio? Solo dire quello che in quel preciso istante mi era passato per la mente e la voglia di scriverlo. Poi un pensiero tira l'altro e si arriva ad esprimere  cose mai pensate prima, come ad esempio che nel mio caso molte volte un rapporto si è interrotto sul nascere solo per  la gelosia e l'invidia delle loro amiche, magari infastidite perchè loro in quel momento non avevano le attenzioni di un uomo.
L'unica frustrazione che ammetto che posso provare è quando ad esempio vado al supermercato e vedo molte splendide donne, ma non poso mica fare il gallo nel pollaio.... ma la frustrazione dura fino a quando torno a mettere le cose nel carrello e penso che almeno mi sono gustato gli occhi.

Appunto... sei corazzato ... ma se certo delle scelte vai avanti. E poi, ci sono vecchiette e vecchiette:-)) qualcuna cattiva, indurita, maligna (perché non credere, molte persone "anta" lo sono più dei più giovani) non la presenterei neanche al peggior nemico:-))
L'unica frustrazione che ammetto che posso provare è quando ad esempio vado al supermercato e vedo molte splendide donne, ma non poso mica fare il gallo nel pollaio.... ma la frustrazione dura fino a quando torno a mettere le cose nel carrello e penso che almeno mi sono gustato gli occhi.

Vedi l'aspetto positivo delle tue scelte?:-)) Meno competizione... ti sei ritagliato una fetta di mercato in cui ti puoi permettere di fare il galletto nel pollaio:-)).

Non offenderti per i toni che usiamo:-))... io, poi, solo per aver raccontato della mia ultima storia sono stata fatta a polpettine da un pomposo cattedratico venerando:-)).
paola_rm ha scritto: ... Vedi l'aspetto positivo delle tue scelte?:-)) Meno competizione... ti sei ritagliato una fetta di mercato in cui ti puoi permettere di fare il galletto nel pollaio:-))...


...senza contare l'enorme valore sociale dell'opera dell'amico: rendere felice chi ormai è senza speranza.

anni fa, mi ricordo, un'infermiera gerontofila fu licenziata perché "procurava sollievo" gratuito ai vecchietti che visitava a domicilio per iniezioni, medicazioni etc.
se posso capire la giusta causa del datore di lavoro (uso improprio dell'orario di lavoro), mi sono trovato solidale con la generosa procacciatrice di letizia nonché - soprattutto - con in vecchietti orfani di tanto conforto.
e 'st'infermiera non era neanche niente male (mi sarei volentieri fatto "medicare" anch'io, da una così). :lol:
In ogni caso il discorso di Gronzio fa pensare, un uomo che si innamora di una donna molto vecchia. Però ammetti che può essere stato un caso. Vai al supermercato e ti giri a guardare donne carine della tua età. Il tuo pensiero (audace) dura qualche istante.
Pensa alle donne che si sentono osservate, anche a loro fa piacere lo sguardo sfuggente ma che dura più di un attimo di un uomo. Adesso sei solo, non è detto che lo resti per tutta la vita.
Mi piacerebbe leggere di tuo (e anche degli altri) anche qualche episodio divertente o curioso.
Ad esempio, e torno al discorso di prima, mi incuriosisce come potrebbe essere l'amore fisico tra un uomo e una donna molto più vecchia. E' un amore affetto forse protettivo, con molte rinunce.
blauereiter ha scritto:
paola_rm ha scritto: ... Vedi l'aspetto positivo delle tue scelte?:-)) Meno competizione... ti sei ritagliato una fetta di mercato in cui ti puoi permettere di fare il galletto nel pollaio:-))...


...senza contare l'enorme valore sociale dell'opera dell'amico: rendere felice chi ormai è senza speranza.

anni fa, mi ricordo, un'infermiera gerontofila fu licenziata perché "procurava sollievo" gratuito ai vecchietti che visitava a domicilio per iniezioni, medicazioni etc.
se posso capire la giusta causa del datore di lavoro (uso improprio dell'orario di lavoro), mi sono trovato solidale con la generosa procacciatrice di letizia nonché - soprattutto - con in vecchietti orfani di tanto conforto.
e 'st'infermiera non era neanche niente male (mi sarei volentieri fatto "medicare" anch'io, da una così). :lol:

Shirley... magari ti beccavi una denuncia per "causata autolesione" ma poi potevi dire... ne è valsa la pena.:-))
susi_4ve ha scritto: In ogni caso il discorso di Gronzio fa pensare, un uomo che si innamora di una donna molto vecchia. Però ammetti che può essere stato un caso. Vai al supermercato e ti giri a guardare donne carine della tua età. Il tuo pensiero (audace) dura qualche istante.
Pensa alle donne che si sentono osservate, anche a loro fa piacere lo sguardo sfuggente ma che dura più di un attimo di un uomo. Adesso sei solo, non è detto che lo resti per tutta la vita.
Mi piacerebbe leggere di tuo (e anche degli altri) anche qualche episodio divertente o curioso.
Ad esempio, e torno al discorso di prima, mi incuriosisce come potrebbe essere l'amore fisico tra un uomo e una donna molto più vecchia. E' un amore affetto forse protettivo, con molte rinunce.

Susi... gronzo ha scritto di donne 70/80 che non hanno conosciuto la sessualità e il suo piacere, quindi non è detto si parli di necessarie rinunce... o affetto protettivo. Però c'è pure da dire che al supermercato magari una signora grande invece di essere contenta dello sguardo di un uomo, si possa risentire e tirargli una borsata in faccia!!
Paola, simpatica.. :D
Penso che quando ha scritto di sguardi a donne carine si riferisse a donne della sua età. Mah, potrebbero esserci delle 80enni carine, dipende dal punto di vista.
Un mese fa ero al supermercato e guardavo dei prodotti, all'improvviso mi sento toccare il posteriore, mi giro e vedo un uomo sugli 80 anni con il carrello , non so se era stato lui o il carrello che mi aveva urtato. Ho pensato alla 2^ ipotesi. Ma dopo è risuccesso nelle altre 2 corsie. O che quest'uomo l'ha fatto apposta o era distratto e guidava il carrello maldestramente. Non mi sono sentita lusingata (come dici tu). Ma se un uomo mi osserva, senza molestarmi, mi fa piacere.
Susi... non ci ho capito niente, allora:-)). Mi sono persa...:-)).
Invece a me capita che se qualcuno mi guarda al supermercato... mi insospettisco... e penso voglia capire che mi sono accorta che mi ha rubato il portafoglio !
hahahaha.. mi vien da ridere! A parte Paola, mi pare che nessuno abbia capito il senso di quello che voglio dire. Andate tutti a scavare, a concentrarvi su na fase, una parola, per poi ricamarci sopra. 
Boh.. forse sarò io a non sapermi esprimere.
Comunque sono felice della mia vita, dei miei gusti, dei miei desideri, perchè soto tutti basati sull'amore, sulla gioia. Di ogni attimo che vivo posso farne poesia, sono felice quando posso contemplare ciò che amo di più, sono felice perchè ho la consapevolezza di poter dare molto, sono felice del mio passato e ansioso di conoscere il mio futuro perchè so che può riservarmi tanti giorni felici. Mi piace vivere ogni attimo della mia vita  e cogliere tutto ciò che di buono mi può  dare.
Al di fuori della sfera affettiva sono felice di preferire dei film tipo "pomodori verdi fritti" piuttosto che "Casalinghe vogliose2: il ritorno dell'idraulico"  e di guardare Focus piuttosto di leggere "Topo Gigio sulla Luna".  
Io non amo solo le vecchiette, amo anche il sole, il mare, le stelle, la pioggia, gli animali. Non mi gusto solo gli attimi guardando la bella 70enne al supermercato, ma anche un fringuello su un ramo che canta a squarciagola per trovare la compagna.  Amo vedere come crescono in casa le mie piante che adoro. Dovremmo vivere almeno 3000 anni per conoscere tutto ciò che ci circonda.
Ciao ciao ciao. Baci
  
oh.. povero CAT!  Mi ero dimenticato di lui, il mio gattone nero che non mi molla un attimo! 
ti ringrazio Gronzio... pare che invece io di solito non capisca niente:-)).
Sei un panteista allora:-))
Ho rispetto per tutti, è da qualche mese che sono iscritta a questo club e voglio assicurare che credo veramente in quel che scrivo, a parte qualche piccola divagazione per scherzare.
Non voglio mettere in dubbio, in generale, quello che qualcuno scrive però (però) quando qualcuno viene punto sul vivo , cioè sottolinei quello che dovrebbe essere una realtà, questo qualcuno fa un passo indietro e scrive quello che gli conviene scrivere, per gli altri, per cercare di essere coerente su quel che affermava prima.
Vi voglio bene. :)
l'accoppiamento dei fringuelli potrebbe essere interessante