Gli amministratori del sito non danno risposte in nome e per conto dei soci.

Si limitano a moderare la discussione "super partes" quando è necessario, e a prendere provvedimenti nei confronti di chi, nonostante i richiami, continui a disturbare la comunità, sia irrispettoso, aggressivo o maleducato nei confronti degli altri iscritti.
Amministratrice del Club-50plus
ultimo ha scritto: ho provato ad ascoltare qualche canzone sul pc, ho provato a guardare le guglie del Montebianco.... ma volete mettere trovarsi in mezzo alla gente che si agita e canta "Sully", le ragazze che piangono, quelle che sbattono braccia e tette da tutte le parti, i ragazzi che si mettono la loro sbarbina sulle spalle e ballano con lei, quelli che si mettono la loro donna davanti e se la stringono lasciandosi cullare dal ritmo, l'allegria, la corrente che si crea? Vasco non mi piace ma i suoi concerti sono musica e vita. Il pc non ci tiene dietro neanche una beata calzetta. Volete mettere i ghiacci ripresi dall'elicottero e l'emozione di mettere i piedi nella neve o la caparbia tenacia di rovinarsi le mani nude sulla roccia?
ma dai.......
andate a guardare il sorgere del sole in cima alla Grigna (non vado lontano, sto nella mia zona) dopo due ore di ascensione e poi ditemi se l'emozione che provate è come quella di vederlo sul monitor. Uomini virtuali! 

Caro "uomo reale", io capisco benissimo quel che intendi, ma c'è esperienza ed esperienza.
Ad esempio: prendi una partita di calcio (a me non interessano: seguo solo la Nazionale per ovvi motivi patriottici) o le gare di Formula Uno (altro sport, se sport si può chiamare, stupido: dei deficienti che cercano di suicidarsi sfrecciando su inutili trabiccoli sprecando in pochi giri quel carburante che un paesino consumerebbe magari in mesi...): ma ci rendiamo conto che allo stadio non si vede nulla da quasi nessuna posizione? E che quando le macchine corrono se sei in un ottimo posto in un rettilineo e sei fortunato riesci a beccare il bolide che ti sfreccia davanti per poche frazioni di secondo? Non parliamo poi dei concerti: chi di voi è stato a San Siro? L' ultima mia volta (anno 86) eravamo "pochi" (solo 40.000) e io ero riuscito a finire sotto il palco: quelli dietro e sugli spalti ciccia, quelli che eravamo sotto il palco, ressa a parte, appena 5 ore (5) in piedi (3 concerti di seguito) e sotto il solleone di Luglio con le casse a tutto volume sparate nelle orecchie.
E....ah, si...anche io per oltre un ora mi son ritrovato una splendida ed eccitante bresciana in mini shorts e tette libere sotto la magliettina bianca fradicia di sudore sulle spalle fino a quasi mezzanotte che si dimenava come un ossessa....tanto per dire....
Beh...da quel giorno se non sono seduto su una sedia con l'artista "a portata di mano" col cavolo che mi rivedono ad un concerto.
Tutte cose che si gustano di più comodamente in poltrona in TV.
Prendete una partita ad esempio su un 40/50 pollici (dell'amico, a scrocco: io a casa ho un vecchissimo crt di pochi pollici...), con tutti i tuoi confort, cibarie, beveraggi, magari i soliti "4 amici del bar" e climatizzazione a palla.
Cos'è, la stessa cosa di file interminabili ai tornelli? Posti scomodi per ore? Per andare alla toilette imprese da vero crociato...alle crociate? E per vedere quei puntini che si dimenano sul campo o ti prendi un potente binocolo e fai avanti e indietro con la testa o ti attacchi? Per non parlare delle condizioni meteo...

Caro Ultimo...
Anche io ho provato le sensazioni "delle mani nude sulla roccia", ma me le sono spellate, di stare sul ghiaccio vivo ad esplorare, ma ho preso un sacco di freddo e per poco non mi facevo male, anche io ho esplorato fitte boscaglie, ho risalito fiumi, ho navigato mari e scarpinato per città.
Ma tutti luoghi della mia bella Italia (del Nord, il sud non mi interessa....se non ci sono proprio obbligato magari per lavoro): ho specificato infatti che non mi interessa "scappare all'estero".
E comunque...si...meglio TV, Computer, Vista con occhiali/sistemi per realtà virtuale (ad Expo mi sono "scialato" con tutti quelli che c'erano...sembrava di essere immersi in quei luoghi mostrati...).
Lascio (mooooolto volentieri) a te (uomo reale e tutto di un pezzo) e a quelli come te, sudore, fatiche, inclemenze del tempo, file, spese esagerate, percorsi accidentati e quant'altro.
Chiudo parafrasando l'amico Fortis (Alberto) che già, in tempi non sospetti (1984), cantava della mia convinzione senza sbagliare la strofa....

https://www.youtube.com/watch?v=IprVOzvox3A

"Stop col sole, stop coi viaggi chic:
è tutto uguale, viaggio meglio al *Plastic!"


*(Per i profani: Plastic, ma anche conosciuta come "Killer Plastic(o)" negli ultimi tempi = Famosissima discoteca milanese nata negli anni 80 e luogo di culto e di tendenza fin da allora. Pur essendo cambiate mode, costumi e persone, tranne DJ e proprietari, il Plastic tende sempre a ricreare le stesse nottate degli esordi... una costante che lo rende unico nel suo genere. Un posto dove entrare non è una sicurezza. Certo non luogo da..."ultimi" in classifica!)

N.B. Nella redazione di questa risposta non sono stati maltrattati animali o forumisti, non sono stati spernacchiati i moderatori, non è stato sprecata troppa energia elettrica e si sono cautelati i diritti delle minoranze di colore, di religione, di sesso e di nazionalità...
Il vaggio, che possibilità meravigliosa ci viene offerta! Solo qualche decina di anni fa il viaggio era una possibilità preclusa a molti. Basti pensare al "Grand Tour" di ottocentesca memoria che prevedeva mesi e mesi di viaggio in scomode carrozze pur di scoprire, vivere, sperimentare, curiosare. Si perchè tutto sommato, senza la curiosità di conoscere (non quella di sapere che è tutt'altro) questa strana umanità non sarebbe andata avanti. E qui si aprono altri scenari ma questa è un'altra storia...
Ed oggi noi che facciamo? Andiamo dall'altra parte del mondo a cercare le lasagne??? Ho viaggiato poco, lo confesso, molto meno di quanto avrei voluto ma ovunque io sia andata ho voluto "vivere" il luogo in tutto e per tutto. Il ricordo piu' bello che ho? Un pranzo sulla strada verso Tunisi, quella che nessun turista "batte", in un locale dove non esistevano tavoli separati, chiunque arrivava si sedeva e mangiava con gli altri il cibo locale. Io con i miei leggings, la signora davanti a me col velo sui capelli. Io col mio italiano lingua madre ed Inglese e Francese stentati (ancora non mi ero appassionata allo Spagnolo). Loro con l'arabo, assolutamente incomprensibile per me. Eppure ci siamo capiti, eccome se ci siamo capiti. Questo è il viaggio per me. Esperienze da fare e da rifare. altro che PC. Con tutto il rispetto per chi non puo' fare altro. Sempre meglio che niente!
Che bella descrizione Simona! Semplice e poetica che mi riporta ai miei ricordi molto vicini ai tuoi in quel di Essaouira : condividere il pescato del giorno in riva al porto con i bambini, i pescatori e le mogli velate e il vento di Essaouira, le tipiche barche azzurre e i gabbiani, centinaia di gabbiani svolazzanti sul vecchio forte portoghese!
Altro che pc :mrgreen:  
marysab ha scritto: Non parlerei di battibecchi personali ma risposta ad insulti gratuiti,.........


D'accordo con te!Infatti! Non ci sono battibecchi  personali. Si cerca di ignorare il linguaggio poco rispettoso ma a volte  si risponde!



EMILIA31 ha scritto: Gli amministratori del sito non danno risposte in nome e per conto dei soci.

Si limitano a moderare la discussione "super partes" quando è necessario, e a prendere provvedimenti nei confronti di chi, nonostante i richiami, continui a disturbare la comunità, sia irrispettoso, aggressivo o maleducato nei confronti degli altri iscritti.
 

 Non vedo ad oggi mai argomentazioni di interesse comune aperte dal signore in questione.
Lo vedo solo  "cibarsi" ,tendendo a distruggere e non a costruire relazioni/conversazioni, accodandosi e citando (in questo è un artista!) solo quello che noi altri utenti scriviamo/proponiamo.
Esempio: qui siamo entusiasti dei nostri viaggi e il confronto era sorto per questo, quindi l'argomento è partito dalla positività.
Arriva il signore in questione che disfa tutto il nostro entusiasmo, non viaggia(come scrive) e fa tutto solo dal pc  magari con Google Earth , smonta(artista anche in questo) tutto ciò che di felice c'è nelle nostre parole, ci attacca, insulta.......e....per il gusto di cosa? Farsi amici, nemici...è in questo sito...per cosa? Non ho ancora capito cosa cerca.

Opssssss, mi fermo qui, sono andata un po' fuori argomento ma volevo precisare proprio qui questa cosa citando ciò che ho ripreso per la discussione!  Sorry! 
EMILIA31 ha scritto: Vi chiedo cortesemente di mettere fine a battibecchi personali che hanno come unico risultato quello di far perdere il filo dell'argomento del Forum a chi legge.
Grazie.

A proposito del consigli di Emilia31:

Michela56 ha scritto: D'accordo con te!Infatti! Non ci sono battibecchi personali. Si cerca di ignorare il linguaggio poco rispettoso ma a volte si risponde!1

Non vedo ad oggi mai argomentazioni di interesse comune aperte dal signore in questione.
Lo vedo solo "cibarsi" ,tendendo a distruggere e non a costruire relazioni/conversazioni, accodandosi e citando (in questo è un artista!) solo quello che noi altri utenti scriviamo/proponiamo.
Esempio: qui siamo entusiasti dei nostri viaggi e il confronto era sorto per questo, quindi l'argomento è partito dalla positività.
Arriva il signore in questione che disfa tutto il nostro entusiasmo, non viaggia(come scrive) e fa tutto solo dal pc magari con Google Earth , smonta(artista anche in questo) tutto ciò che di felice c'è nelle nostre parole, ci attacca, insulta.......e....per il gusto di cosa? Farsi amici, nemici...è in questo sito...per cosa? Non ho ancora capito cosa cerca.

Opssssss, mi fermo qui, sono andata un po' fuori argomento ma volevo precisare proprio qui questa cosa citando ciò che ho ripreso per la discussione! Sorry!  

Ecco...appunto.
Ovviamente poi sono io che creo battibecchi.
Avete appunto seguito le parole di Emilia31.

Io, per rispondere educatamente alla Michela56, non ho tempo, come fa lei, di stare a postare ogni tot degli argomenti che, visto il successo che hanno (molti rimangono senza manco un intervento) non sono poi così "necessari" o "vitali".
Invece intervengo dove mi va di intervenire (la signora se la stava quasi prendendo perchè non ho messo bocca nel post riguardo Il "savoir faire", argomento "a mio avviso" inutile...appunto...) e dico la mia.
Io penso che molta gente viaggi per disperazione o per fuggire da qualcosa.
Dove sta l' insulto?
Ho forse fatto nomi e cognomi e illustrato situazioni inerenti a voi?
Non penso proprio.
Credo invece che a molte di quelle "che se la prendono" non vada giù che non do loro corda (vedi la torinese dalla quale aspetto ancora l'evidenza dei fatti di quel che mi accusa: avere un contatto FB con lei, cosa che non sta nè in cielo nè in terra, ma visto che non ha nessun modo di dimostrarlo in quanto non vero...preferisce nascondersi dopo la sua immancabile sfuriata e le solite tentate offese, come fa sempre) e che non annuisca come un ebete a ogni loro impresa.

A me non interessa fare il ruffiano: io ho una mia vita e delle mie idee.
Le espongo e se non piacciono basta o non dire nulla o riferire che "son diverse dalle vostre".
Non ho mica detto che dovete prendermi ad esempio, sono io che non accetto, semmai, un qualunque tipo di relazione con persone problematiche o che non seguono le mie filosofie di vita.
E dove starebbe la distruzione, il fastidio, il boicottare le vostre azioni o parole?

La soluzione a tutto questo "trambusto" è semplice: le solite 4 (perchè sempre quelle siete) che vi lagnate lo fate solo perchè non gradite chi non è ruffiano con voi.
Infatti se venissi a dirvi che siete tutte brave perchè fate sport, aiutate il prossimo, curate gli ammalati e, magari, di sera si accende un aureola intorno al capino...beh..sapete che feste?

Curcumella ha scritto: Ignora Simona, non è nessuno

NonnaSimona ha scritto: Ormai Paola sono convinta che dovrebbero ignorarlo tutti ma non lo fanno, me inclusa. Fino a che non arriverà l'ennesima cancellazione del suo ennesimo nick... Certo che la costanza non gli manca, riconosciamoglielo. Del resto quando la vita è priva di contenuti e di valori che altro resta? :wink:


Visto? Che vi dicevo...

E sarei io quello che offende?
Sia Consonanza che la Nonna si fan forti...di cosa...delle loro (discutibilissime) esperienze?
Ebbeh? Solo perchè uno non va a fare la pasionaria non è degno di stare al mondo?
Ma per l'amor del cielo.... :lol:

Non capisco io una cosa: ma se non vi interessa quel che dico perchè, semplicemente, non fate quel che dico?
Ignoratemi!
Come a voi (ma anche a me) vi ignora il restante 99% degli utenti del sito (che restano silenti su forum e chat e di voi non si interesseranno mai...).

Comunque io ho capito benissimo una cosa: come dovrebbe funzionar questo forum "secondo voi":

ANNA: Oggi a Roma c'è il concerto di Pippo De Pippis.

ANTONIO: Bellissimo Pippo De Pippis. Andiamo? E sai che hai dei begli occhioni blu?

ANNA: Si, organizziamoci e andiamo. A te poi piace la minestra riscaldata?

ANTONIO: Certo...ma anche le tue belle manine affusolate. Dopo il concerto andiamo tutti a prendere una bella minestra riscaldata?

GIUSY: Si, vengo anche io. Bello Pippo De Pippis e la minestra riscaldata! Antonio...sai che sei fantastico?

ANTONIO: Grazie dei complimenti. Ma con donne come voi come si fa a restare indifferenti?

ANNA: Dai che prenoto..quanti siamo?

VINCENZO: Vengo anche io!!! E voglio la minestra: che bella idea avete avuto. Bravi tutti. E belle le donne.


Ecco tutto.... :mrgreen:
Per cortesia, mettiamoci un punto.
Amministratrice del Club-50plus