Bene! Mi piacerebbe sapere la vostra opinione su Yoga e Medicina Ayurvedica?
Praticate? Utilizzate la medicina Ayurvedica? Sapete che relazione c'e' tra queste due scienze?
Attendo con piacere i vostri commenti.
pratico lo yoga da parecchi anni e lo trovo fantastico,innanzitutto dal punto di vista fisico,fa molto più di palestra e altro a qualunque età,può essere praticato da chiunque.a me ha rimesso in sesto la schiena e mi ha evitato l'intervento al tunnel carpale,dopo alcuni mesi non avevo più problemi alle mani.inoltre calma tantissimo,scarica nervosismo e stress alla grande.naturalmente la filosofia unita alla disciplina corporea è la pratica per ottenere migliori risultati e per evolversi piano piano spiritualmente.per praticare la meditazione una seduta di yoga è l'ideale,calma e distende i muscoli e prepara alla tranquillità per la meditazione,meraviglioso lavoro su se stessi,che ci fa capire chi siamo e quali sono le cose essenziali della vita.è una pratica che consiglio spesso ad amici e conoscenti,dovrebbe essere inserita nelle scuole e anche in ospedale,dove lavoro,anche perché insegna a respirare correttamente ed ad incamerare energia.la medicina ayurvedica la conosco un po' in teoria,ho ricevuto un massaggio in India,ma non ho avuto modo di seguire trattamenti qui da noi,mi interessa.
Non ho mai praticato queste discipline e non le conosco con mio rammarico,però credo che, soprattutto alla luce dei nuovi approcci scientifici, siano degni di grande attenzione, non tanto x ottenere subito un beneficio che tarda ad arrivare con la medicina tradizionale, ma per educarsi ad impostare un nuovo stile di vita.
Addestrarsi ad appropriarsi delle capacità e delle energie psico-fisiologiche è un traguardo importante ed auspicabile come hanno dimostrato già da tempo la pratica del training autogeno e del bio-feedback . Queste pratiche del resto hanno portato al potenziamento e allo sviluppo ulteriori della psicosomatica. Se abbandonassimo più facilmente lo scetticismo verso ciò che non farmacologia e vedessimo la medicina preventiva non solo come un insieme di esami clinici cui sottoporci, bensì una grande consapevolezza del proprio corpo, conquisteremmo la capacità di gestire anche autonomamente le sofferenze quotidiane evitando forse maggiori complicazioni. Direi che riuscire e saper sfruttare le nostre stesse risorse sia una grande conquista che coinvolge fortemente i processi comportamentali e cognitivi. 
Pertanto è senza dubbio positiva l'espansione di discipline che nelle altre culture sono apprezzate da tempo. 
pratica Allegoria,e vedrai come ti piacerà.naturalmente il naestro è fondamentale,purtroppo molti non sono all'altezza,ma un maestro valido lo riconosci perché trasmette sapienza e serenità
 
Amrita Yoga



Dal sito di Amma  : http://www.amma-italia.it/attivita/amrita-yoga/

Solo quando si raggiunge lo stato dell’amore il bellissimo fiore della libertà e della gioia suprema può schiudere i suoi petali e fiorire
 (Amma)
cron