Uomini e donne: parliamo davvero 2 lingue diverse?

Uomini e donne: parliamo davvero 2 lingue diverse?

6 | 2913 Visite

E´ inevitabile: tutti conosciamo molto bene la situazione. Lei esagera, lui minimizza, lei sbotta, lui si chiude a riccio e non parla piú. La comunicazione del mondo femminile é molto diversa da quella maschile.

 

Dopo la giornata lavorativa

Qual é il momento della giornata in cui si accumola piú stress? Solitamente viene fatto coincidere dagli studiosi con il termine della giornata lavorativa, dopo le 8 ore passate dietro alla scrivania con il capo che incalza e il collega ammalato.

Anche in questi casi la reazione é agli antipodi: la donna non vede l´ora di tornare a casa per raccontare l´accaduto, fin nei minimi dettagli, al partner, cercando approvazione, consolazione e vicinanza con il suo ascoltatore. L´uomo invece, tende a non voler condividere i propri problemi ma dopo il carico lavorativo della giornata, appena arrivato a casa cerca “svaghi” in cui liberare la mente e non dover pensare. Essi possono essere una lettura di un libro, un film, l´ascolto di un CD in poltrona. In ogni caso, le due reazioni sono spesso incompatibili e si finisce per litigare.

 

L´approccio ai problemi

E´ stato confermato dalla neuroscienza: il cervello femminile e quello maschile non hanno la stessa conformazione, per questo spesso si comportano in modo opposto. Soprattutto nell´approccio ai problemi.

Davanti al problema, l´uomo tente a volerlo risolvere tramite un approccio costruttivo, realistico e finalizzato alla ricerca di una soluzione, mentre le donna vorrebbe innanzitutto parlarne e instaurare una connessione con il partner sapendo di poter contare su di lui: vuole essere capita e confortata.

Questo é il motivo per cui possono a volte sorgere dei diverbi infiniti nella risoluzione dei problemi comuni: le donne vogliono sentirsi vicine e cercando di creare intimitá grazie alla comunicazione, dialogo e condivisione. Molti uomini, invece non si trovano a proprio agio condividendo esperienze negative e spesso si possono trovare oppressi.

 

Il compromesso

Come ovviare a tutto ció? Per le donne é utile innanzitutto capire gli spazi di cui l´altro puó avere bisogno e concederglieli. Allo stesso tempo é importante non limitare i propri bisogni e fare capire all´altro quando si ha voglia di esternare, cosí che volta finita la partita alla playstation o la birra davanti alla tv, lui sará ben disposto e tutto orecchi per voi. Allo stesso modo non create falsi allarmismi e problemi dove non ci sono, non é salutare alla vita di coppia.

Per gli uomini, dall´altro lato, é necessario essere buoni ascoltatori e semplicemente “esserci” per la propria compagna: ascoltare il problema di lavoro, il diverbio con l´amica senza sminuire né criticare. Essere il suo alleato e non farla sentire sola nella sua piccolo battaglia quotidiana.

Le relazioni in fondo sono un grande compromesso di due persone innamorate.

 

Photo: © Fotalia - eelnosiva

EMILIA31, 18.06.2015

marysab
0 | 10.08.2015 20:57

ancora questo discorso sulla differenza tra uomini e donne!la differenza è tra esseri umani,tra persone,indipendentemente dal sesso:c'è chi sa ascoltare e c'è chi sa solo parlare,c'è chi parla poco e preferisce fare,ogni persona ha le sue caratteristiche e le sue capacità-

bertero
0 | 14.07.2015 11:30

per capirsi e e necessario parlare senza gridare e le vicissitudini si appianano,basta la buona volontà da parte di entrambi,volere aver ragione a tutti i costi porta alle liti e alla separazione

Tede
0 | 01.07.2015 16:52

com'è che ho la brutta sensazione che questo articolo sia stato scritto da un uomo? se a grandi linee si può condividere che uomini e donna siano diversi e quindi abbiano approcci diversi sembrerebbe che, come al solito, siano le donne ad essere messe in discussione e che debbano essere loro ad adeguarsi...od è soltato una mia sensazione?

Voloplanare
0 | 29.06.2015 19:45

a volte molte donne, nella risoluzione dei problemi, fanno prevalere l'approccio emotivo o cmq intuitivo su quello razionale.

azzurrocielo
0 | 22.06.2015 23:32

Penso propio che spesso tra uomo e donna, c'e'poca comunicazione o perlomeno una comunicazione che non soddisfa entrambi....a noi donne piace comunicare emozioni,parlare e cercare di risolvere i problemi insieme al nostro compagno.....mentre l'uomo riduce al minimo l'esternazione di emozini e non parlando ,da per scontata la comunicazione....come se noi donne si dovesse leggere nel pensiero!....ovviamente ci sono delle eccezioni.....ciao a presto

EMILIA31
0 | 22.06.2015 14:12

Ciao orkelio,
é tutta una questione di prospettive ;)
un abbraccio 

orkelio
0 | 19.06.2015 15:44

Se vogliono comunicare, perchè allora strillano come delle pazze per raccontare ciò che sta loro a cuore? Non è colpa di chi le ascolta o vorrebbe ascoltarle se le cose sono andate come loro dicono. A parte il fatto che è una comunicazione a senso unico se non ci si può permettere di rivolgere la minima domanda per capirci meglio.