Amarcord estivo

  • Amarcord estivo
    0  | 169 Visite

    “Tutti al mare, tutti al mare a mostrar...” cantava Gabriella Ferri

     

    In tutti noi sono ancora ben vivi i ricordi, così come i profumi e l’atmosfera festosa dei pranzi in spiaggia, a volte veri e propri banchetti consumati a un passo dalla riva o nel fresco delle cabine degli stabilimenti balneari. Si trattava di pietanze facili da trasportare nelle indimenticabili, ingombranti borse termiche rigide (ghiacciaia), da gustare tiepide o fredde, spesso già porzionate o facilmente divisibili, preparate dalla mamma o dalla nonna di casa che si svegliavano di buon ora per cucinare. E poi via verso la spiaggia. 

    A partire dal litorale della Versilia e via via a scendere lungo tutta la penisola, il pranzo al mare assumeva i caratteri di un rito popolare, immortalato in tanti capolavori della cinematografia italiana. La costa tirrenica era all'avanguardia per le strutture balneari dove le famiglie venivano a trascorrere il mese di agosto. Gli stabilimenti (o 'bagni') erano attrezzati per trascorrere comodamente un'intera giornata al mare e al posto dell'ombrellone, per le  famiglie che potevano permetterselo, nei lidi con più spazio a disposizione si potevano noleggiare le “tende”, grandi gazebo dotati di sdraio, lettini , tavolo e sedie.

    Sotto la tenda ci si riparava dal sole, i bambini giocavano e facevano gli immancabili compiti delle vacanze, gli adulti organizzavano partite a carte e all'ora di pranzo ovviamente, ci si metteva a tavola, magari appena usciti dall'acqua, con i piedi nella sabbia: poche cose sono così allegre e informali, veri e propri momenti di socializzazione e aggregazione: sotto tende e ombrelloni si pranzava tutti alla stessa ora, spesso si assaggiavano i manicaretti dei vicini, si invitavano gli amici a condividere il pasto. Le signore si scambiavano consigli su cotture e ricette e non mancavano piccole discussioni sulla giusta versione di un piatto, basti pensare alle tuttora irrisolte questioni sulla presenza dell’uovo sodo nella parmigiana di melanzane o della maionese nell’insalata di riso. E poi, per tutti, adulti e bambini, scattava l’ora del riposino all’ombra per garantire una buona digestione, “conditio sine qua non” per poter accedere al bagno pomeridiano .

    Ed oggi ? Soppiantati da focacce, pizze e tramezzini, senza dubbio pratici e appetitosi ( e generalmente anche molto cari), i tradizionali pranzi al mare sono ormai quasi scomparsi. 

    E se invece provassimo a riscoprire la cucina di casa? Proprio in questo momento  di economia infelice potrebbe aiutarci a ridurre le spese. 

    Con le opportune rivisitazioni salutiste armonizzate ai nuovi trend gastronomici, vi proponiamo un paio di idee culinarie che si potrebbe provare a portare in spiaggia, senza dimenticarsi però di avviare i pochi, pochissimi residui alla raccolta differenziata, come impone la moderna coscienza ecologista.

    Per chi poi non voglia correre il rischio di essere additato come “fagottaro”, così venivano definite a Roma le famiglie che si portavano da casa il fagotto del pranzo, o dove come ad Ostia in virtù di un’ordinanza del Sindaco Virginia Raggi , è ormai vietato il consumo di pasti nelle cabine balneari, rimane sempre l’opzione della tranquillità casalinga del dopo spiaggia, giusta ricompensa di una lunga giornata al mare e, per i meno fortunati, del tempo passato in coda nel traffico del ritorno ( e meno male che le automobili oggi hanno tutte l’aria condizionata!)

     

    Pasta fredda con zucchine, pecorino e scorze di pompelmo

    • Una ricetta leggera dal nome complesso ma in realtà molto semplice, che vi porterà via circa dieci minuti.
    • Ingredienti: 200 grammi di pasta, 90 grammi di zucchine da tagliare alla julienne e 80 grammi di pecorino grattugiato o tagliato a fette sottili. Olive nere snocciolate, 1 pompelmo rosa e un po' di timo fresco.
    • Preparazione: cuocere la pasta. Tagliare le zucchine alla julienne e riporle in un ampio contenitore insieme alle olive nere snocciolate. Aggiungere un pizzico di sale, le foglioline di timo fresco e un filo d’olio di oliva, meglio se contadino. Scolate e versate la pasta nel contenitore insieme a tutti gli altri ingredienti. Spargete le scaglie di pecorino e, gran finale, grattugiate sulla pasta la scorza del pompelmo rosa.

     Frittata al forno con piselli e formaggio feta

    • Una idea originale e di facile realizzazione.
    • Ingredienti: 4 uova, 80 grammi di formaggio feta, pomodori secchi, circa 200 grammi di piselli novelli, un po' di scalogno.
    • Preparazione: rompete le uova e sbattetele in un ampio contenitore. Aggiungete un un pizzico di sale, una goccia di latte e del formaggio feta sbriciolato. Fare rosolare i piselli freschi con poco scalogno per circa 3 – 4 minuti in una padella, non dimenticate di versare prima un filo di olio d'oliva. Versate dunque i piselli rosolati nel contenitore dove avete sbattuto le uova e aggiungete i pomodorini tagliati a cubetti, e ancora un po' di feta grattugiata. Ponete tutto in una teglia con carta da forno e infornate a 180 gradi per circa 10 minuti e il gioco è fatto.

     

    E a voi non piacerebbe tornare, anche soltanto per una volta, a quei tempi  per "passare una giornata al mare solo e con mille lire...." come canta Paolo Conte

      Photo: © Fotalia - Pier Paolo Sposato 



    EMILIA31, 29.06.2017


babbocorso 0 | 29.06.2017 14:12

  • babbocorso
  • Tiramisù leggero al melone.

    Per renderlo meno mappettoso dimezzare il mascarpone sostituendolo con della buona ricotta.
    Stesso procedimento del classico caffè.
    Per evitare la completa liquefazione passare il melone ripetutamente con mezzaluna.
    Il liquido -freddo di frigo- per imbibire i savoiardi -meglio che il pandispagna- la pasta "mezzalunata" da mescolare cautamente con mascarpone e ricotta (se si passa lentamente alla frusta con gesto dal sotto al sopra si ingloba aria con effetto mousse).
    Alternare strati e guarnire con fogla o trito di menta.

    Buon appetito

EMILIA31 0 | 03.07.2017 09:31

  • EMILIA31
  • Ottima proposta, grazie

Nuovi utenti



Impressum | Termini e condizioni | Privacy | Help e contatti | Partner | Programma per i partner | Storie d'amore | Stampa | Pubblicità | Lavora con noi
© 2005-2017 50plus-Treff GmbH