In vacanza da single? Soli, ma non troppo.

In vacanza da single? Soli, ma non troppo.

0 | 243 Visite

In Italia, tra i 55 e i 74 anni, i celibi, i nubili, i divorziati, le divorziate, i vedovi e le vedove sono poco più di 3 milioni (fonte Istat). Le persone della stessa fascia d’età coniugate sono quasi 11 milioni. I senior single sono quindi meno di un quarto del totale

Organizzazione del tempo libero, vita sociale, spese e redditi, affettività e sessualità, scelte legate all’abitazione, modo di affrontare le paure del futuro e le depressioni del presente, ricerca dei nuovi equilibri quando i figli diventati grandi se ne vanno di casa: sono solo alcuni dei terreni sui quali single e accoppiati vivono diversamente la condizione di senior.

Il single gode di maggior autonomia, a volte la apprezza ma molto spesso non sa che farsene e, pensando alla vecchiaia, prova un po’ paura. Perché spesso l’autonomia, soprattutto quando si invecchia, è affiancata da una percezione di solitudine: in pochi la considerano una fortuna, molti invece la soffrono come una condizione difficile e sfortunata, che può essere superata solo da chi è capace di coltivare nel tempo relazioni sociali ed amicizie.

 

 

In vacanza da single.

 

Un single ha il grande vantaggio di poter decidere senza troppe mediazioni se, quando e dove trascorrere le proprie vacanze. Anche se spesso, questa libertà è accompagnata dalla domanda: “sarò in grado di gestire e godermi la situazione da solo/a?”

 

I viaggi per single over 50 e 60 sono un settore in continua crescita, grazie alle numerose richieste che arrivano da persone di questa fascia di età che desiderano partire da sole o con amici e amiche per trascorrere un periodo di vacanza.

E l’estate è la stagione preferita dai single over 50 e 60 che vogliono vivere l’esperienza del viaggio in solitaria, per riscoprire se stessi o per mettersi alla prova in un luogo lontano da casa.

Quando si viaggia da soli, non solo non bisogna consultare nessuno o scendere a compromessi, ma è anche molto più facile conoscere altri viaggiatori o persone del posto. Sembra strano, ma in realtà è proprio così: si incontrano molte più persone quando si è da soli. Inoltre si fa più attenzione a ciò che si vede. Senza la distrazione di un compagno di viaggio, si fa caso ai piccoli dettagli e c’è il tempo di fermarsi a riflettere sulle nuove scoperte.

La mezz’età permette poi di confondersi tra la folla in modo anonimo e suscita spesso solidarietà e gentilezza negli sconosciuti.

Come molte altre cose nella vita, viaggiare da soli diventa sempre più facile con il tempo, sia dal punto di vista pratico che psicologico. Facendolo con frequenza diventerà una normalità e ci si accorgerà di essere più forti e più pieni di risorse di quanto pensassimo.

 

Differenze tra uomini e donne.

Sono soprattutto gli uomini che si avventurano in viaggi che li portano verso mete che da tempo avevano voglia di visitare.

Le donne sono meno propense a partire da sole e preferiscono spesso accompagnarsi a un’amica per condividere un’esperienza nuova.

I viaggi per single over 50 e 60 in Italia si dirigono soprattutto verso le mete balneari.

Il mare regala l’atmosfera vacanziera per eccellenza, è preferito da chi vuole incontrare gente divertente con cui condividere le lunghe serate estive.

 

Villaggio turistico.

Nei villaggi turistici, tra un ballo e un’attività all’aperto, una cena di gala o giochi di gruppo, sarà particolarmente facile conoscere nuova gente. È consigliabile scegliere un villaggio solo per adulti per  godere di un intrattenimento più mirato (niente baby dance, per intenderci)

 

Crociera.

Una delle alternative preferite quando si pensa ai viaggi per single over 50 e 60 sono le crociere organizzate a tema, un’ottima occasione per fare una vacanza esclusiva conoscendo tante persone nuove che hanno intrapreso la crociera con lo stesso desiderio di incontrare qualcuno.

In queste crociere non mancano le occasioni organizzate d’incontro tra i single presenti sulla nave: serate e cene di gala, cocktail a bordo piscina, sport di gruppo.

A volte vengono anche proposte serate di speed date, un modo per incontrare e conoscere più persone in una sola serata rimanendo seduti a un tavolo dove si alternano diversi single che hanno pochi minuti per presentarsi.

Si avrà a disposizione un breve lasso di tempo, giusto per scambiare qualche parola, ma con un po’ di fortuna sarà sufficiente per incontrare persone intriganti e interessanti con cui accompagnarsi durante la crociera e anche oltre.

A volte questo “gioco” riesce nell’intento di creare nuove coppie, altre volte nell’avviare durature amicizie o semplici conoscenze.

 

Viaggi fa da te.

Gli spiriti liberi, per andare alla scoperta di luoghi sconosciuti e culture diverse, spesso prediligono organizzarsi il viaggio da soli.

Si tratta di viaggi che nascono dal desiderio di libertà e dalla voglia di mettersi alla prova, senza avere una meta ben precisa, ma lasciandosi guidare soltanto dalla strada e dallo stato d'animo del momento.

Una delle modalità preferite dai viaggiatori single over 50 e 60 è quella di noleggiare un camper, mezzo che offre la massima flessibilità di spostamento.

 

Per concludere: viaggiare da soli significa essere pronti a gestire qualsiasi situazione e risolvere ogni problema. Una sfida che rafforzerà l’autostima e ci permetterà di apprezzare la compagnia di noi stessi, e di chi decideremo di lasciar entrare a far parte del nostro viaggio.

 

 

Foto: 22immagesstudio/Adobe Stock

EMILIA31, 04.08.2022