Perché quando compiró 60 anni sará una grande festa

Perché quando compiró 60 anni sará una grande festa

2 | 2628 Visite

Quand´é quel momento in cui si realizza che non si torna piú indietro? Che ogni volta che ci si guarda allo specchio si trova sempre una ruga in piú? Amy Koko, giornalista del Huffpost e autrice del blog di successo “Ex Wife New Life” (Ex moglie nuova vita) affronta l´argomento con pungente ironia e la consapevolezza degli anni che avanzano. Questa settimana, per il magazine abbiamo tradotto le sue ultime riflessioni sull´avvicinarsi dei 60 anni.

Buona lettura! :-)

 

 

L´etá

Questa settimana compiró 56 anni, sono ufficialmente piú vicina ai 60 che ai 50. E´assolutamente diverso da quando compii 36 anni, guardando i 40 dietro l´angolo, facendo lunghe e serissime discussioni con le amiche sulla (s)convenienza di indossare ancora minigonne. All´epoca avevamo delle figlie, e certamente non volevamo apparire e competere con loro. (dico davvero..anche se all´epoca avevano 10 anni!)

Sí, ed é anche diverso da quando ho compiuto 46 anni, guardando i 50, e realizzando che il mio taglio dal parrucchiere avrebbe dovuto comprendere anche il colore. Oggi é diverso. Oggi, a 56 anni guardo i 60 e penso che sia davvero una cosa seria. I 60 sono gli anni in cui si matura davvero. I 60 sono quando – se lo vuoi fare davvero – smetti di parlarne e muovi il culo.

 

 

I sogni

Il problema é che ci sono giorni in cui non ricordo che cosa ho detto di voler fare. Che cos´era? Acquerelli? No, non puó essere basato sui gadget che ho portato a casa dall´evento “Dipingi mentre bevi vino”. Era una distesa di mare aperto ricoperto da nuvole bianche e cielo azzurrissimo? E chi lo sa? E chi se ne frega? Equitazione! Ecco che cos´era. Ah…ma con queste ginocchia! Insieme allo sci, scherma, salsa, so giá che non funzioneranno. Questi sono ció che io chiamo i miei sogni da Cristoforo Colombo..in altre parole..quella nave é giá salpata.

 

 

Il medico

Sono andata a fare un check-up di controllo. Per chi non ne avesse fatti recentemente, trovare un primario é come avere una visita privata con il papa. Devi fare richiesta, devi avere la giusta assicurazione, poi aspettare circa sei mesi.

La cosa piú inquietante di tutte é che possono verificare esattamente quali bravate pubblichi su Facebook. Poi, quando l´infermiera dodicenne, mentre compila i tuoi dati, ti chiede quanti drink alcolici bevi alla settimana e  tu rispondi “quattro” perché il vino fa bene al cuore e quindi non si conta, ti guarda con il sorrisetto sulle labbra e dice “Davvero? Non credo. Dal suo profilo Facebook, ne ha bevuti 7 solo sabato scorso al Bonefish”. Quando finalmente arrivai nel luogo sacro, la dottoressa, dopo uno sguardo rapido mi dice “La sua tiroide sembra piena, mi faccia sentire” e dopo aver tastato aggiunge “Oh no, é solo che ha un collo molto pieno, é solo la sua anatomia.” Allora…mmm..grazie!

Quando ero piú giovane i dottori mi sembravano tutti vecchi e saggi, capaci di proteggermi dalle piú svariate malattie. Questa dottoressa sembra Miley Cyrus. Come puó questa ragazzina avere persino dei PAZIENTI? Penso di aver visto sua madre nella sala d´aspetto in attesa di accompagnarla al parco giochi una volta finite con gli appuntamenti della giornata. In piú, é incinta. Irradia salute e nuova vita e mi prescrive una medicina contro il colesterolo, ah e a proposito, “fa dell´esercizio fisico regolare?” mi chiede. Mi suggerisce di inserirlo nella mia routine quotidiana.

 

 

Fisicamente vs mentalmente

Cosí, eccomi con la mia prescrizione medica, un nuovo Indice di Massa Corporea e un suggerimento di perdita di peso. Guido verso la farmacia e mi sento VECCHIA. Realizzo che non saró mai la giovane stagista in un grosso gruppo editoriale di New York. Non andró a seguire le lezioni di Giurisprudenza per diventare una cinica divorzista, anche se imparziale, che porta la valigetta di cavallino. Probabilmente non diventeró mai la direttrice della mia omonima rivista per donne. Sto entrando in una nuova fase della mia vita, e francamente, fisicamente mi fa schifo.

Fisicamente. Cosa posso dire, non vedo alcun lato positive, ma.. mentalmente? Ci sono un paio di buone notizie. Mentalmente per me, é tutta una nuova partita. Perché nonostante vada leggermente in panico quando guardo nello specchio e vedo una nuova ruga e un pelo delle sopracciglia in meno, guardo il resto della mia vita e provo un forte senso appagamento.

 

 

Casa

Da giovane volta andavo in vacanza e provavo a immaginare una me che vivesse e lavorasse e creasse la propria vita lí. Ora viaggio, scopro nuovi posti, mangio nuovi cibi e vini, ma sono sempre pronta per tornare a casa. 

E non é solo perché le mie cose sono lí, anche se mi manca immensamente la mia macchinetta del caffé quando sono in viaggio. E´ perché, finalmente, ho trovato il mio luogo di pace. Sono felice qui. Non cerco piú dove vorrei vivere in future, che cosa posso comprare piú di una casa? Quante cianfrusaglie ancora potró raccogliere? Essere aggiornata sulle soap non é piú una mia preoccupazione – eh si lo ammetto una volta facevo parte di quel gruppo di persone imbarazzanti. Non sono piú alla costante ricerca di trovare un posto nuovo, migliore per me, perché non c´é. Sono felice con quello che ho, dove sono e con chi sono.

 

 

I figli

Mi godo immensamente i miei figli quando sono con loro penso sempre “queste sono brave persone”. Il tipo di persone che vorrei attorno, anche se non fossero miei figli. Mi piace scrivere, e ne traggo soddisfazione, aspettando nuovi personaggi che devono ancora presentarsi. Certo, vorrei sembrare piú giovane. Ovvio, vorrei poter fermare questo incessante orologio che ticchetta sul mio viso e sul mio corpo, ma lo baratterei con la pace e l´appagamento che ho finalmente raggiunto? Mmm.. so che vorreste che dica “certo che no”, ma datemi ancora un minuto.. sto pensando.  

 

E voi che cosa rispondereste? La pensate come Amy? Che cosa aggiungereste alle sue riflessioni? Vi piacerebbero nuovi articoli tratti dal suo blog? Scrivecelo nei commenti!

 

 

 

 

 

Photo: © Fotalia - Lucky Dragon

EMILIA31, 31.08.2016