Ho trovato a pochi passi da me la persona che cercavo.

Ho trovato a pochi passi da me la persona che cercavo.

0 | 431 Visite

Questa settimana desidero pubblicare la lettera che ci ha inviato S., una nostra iscritta, che racconta l' esperienza fatta con il Club-50 plus.

Ringrazio molto S. per averci resi partecipi e auguro a lei e al suo compagno tanta fortuna per il loro nuovo inizio.

 

La mia esperienza con il Club-50plus.

 Un po’ per curiosità, un po’ perché se non si dà una mano alla fortuna, o fatalità o destino che dir si voglia, a volte si resta vincolati al pre-concetto che tutto sia impossibile.

Nel mio caso ho deciso di iscrivermi per avere un’apertura su un mondo a me sconosciuto e quindi da scoprire….sono stata iscritta per poco, forse un mese, ho aspettato che gli uomini mi contattassero, volevo vedere cosa poteva succedere, un po’ scettica lo ero ancora,  non ho inserito la foto, un po’ per riservatezza e un po’ per capire quanto la curiosità di chi mi avesse “vista”  fosse alta o meno e devo dire che ho avuto anche una buona dose di fortuna….perchè dopo un paio di conoscenze, tutto sommato belle ma dalle quali non era scattato il quid in più, ho incontrato, anzi ho parlato al telefono, con l’ uomo che mi ha intrigato, intrappolato, incuriosito subito,  un uomo che era in cerca della sostanza e non solo dell’ apparenza, come me,  fino al punto da non vedere l’ora di incontrarlo per saperne di più.

Ma lui ha fatto più in fretta, il lunedi mattina, praticamente dopo il primo contatto telefonico, si  è presentato dove pensava che io lavorassi e mi ha cercato, trovato e “omaggiato” di cioccolatini e sorrisi.

E’ stata una piacevole sorpresa e anche a me è piaciuto, nonostante la sua foto io l’avessi già vista, ma non è come incontrare qualcuno di persona, guardarla negli occhi, vedere il volto sorridente ecc. e da quel momento è stato un susseguirsi di messaggi, telefonate e incontri.

Tutto vero, tutto fantastico, tutto perfetto.

Ci stiamo frequentando assiduamente, stiamo bene e facciamo tutto quello che ci viene voglia di fare e di condividere, siamo due anime solitarie che stanno diventando molto poco solitarie!!!!

E’ incredibile, non avrei mai pensato che una conoscenza con mezzi virtuali avrebbe potuto farmi scoprire che a pochi passi da me esistesse la persona che cercavo.

Che dire, a me/noi è andata bene, è successa una cosa straordinaria e tutto quello che verrà sarà accolto piacevolmente con  la voglia in comune di vivere le esperienze che ci capiteranno il meglio possibile e col sorriso.

Ho voluto raccontare la nostra storia proprio per infondere coraggio a chi ancora non l'ha avuto.

Grazie anche a chi ci ha permesso di incontrarci perché senza questo sito, discreto e pieno di belle e serie persone, non avrei incontrato l'altra metà della mela.

Buona vita e buona fortuna a tutti voi“

 

© Romolo Tavani / fotolia.com

EMILIA31, 28.02.2019

Curcumella
1 | 05.03.2019 16:19

Ciao S. Grazie per le precisazioni che certamente non erano necessarie. Spero solo comprenderai che lo scetticismo, parlo per me, era solo legato alla velocità degli eventi che in un mese ti hanno cambiato la vita. I due detti "la fortuna dei principianti" e "la fortuna aiuta gli audaci" sono senz'altro veri. Per il resto credo che in un mondo virtuale dove troppo spesso sono notizie negative a fare cronaca una bella storia meriti auguri senza scadenza.

EMILIA31
0 | 04.03.2019 20:08

PUBBLICO CON PIACERE LA LETTERA RICEVUTA DA S. CHE, LETTI I VOSTRI DIVERSI COMMENTI, DESIDERA FARE PERSONALMENTE ALCUNE PRECISAZIONI.


Buongiorno Emilia,

ho visto stamattina che avete pubblicato la mia esperienza e ho letto i commenti che sono stati fatti.

Ora, ammesso e non concesso che tali commenti mi disturbino o meno, visto che di sicuro non si può essere d’accordo con tutti, vorrei fare delle precisazioni che mi sembrano doverose e che vorrei vivamente che voi pubblicaste sul sito, giusto per fare chiarezza.

Indipendentemente che ho autorizzato alla divulgazione proprio perché non ho niente da nascondere e quanto mi è capitato non l’ho vissuto a cuor leggero, sono una persona che sa valutare, poi per carità c’è in giro di tutto, ma non posso convivere con la paura che solo il male abbia la meglio….e quando ho incontrato lui ho “visto” una bella persona, avrei potuto anche sbagliarmi, certo, ma a tutt’oggi non è stato così.

Dove lavoravo glielo ho detto io, ma in un palazzo di 11 piani sfido chiunque a trovare una persona di cui non si conosce praticamente niente, neanche la faccia, devo prenderlo come un segno? Liberi di pensare quello che si vuole, ma non ho dato indirizzo di casa o quant’altro, non me lo sono trovato al citofono “voglioso” di salire da cappuccetto rosso, tanto per intenderci.

Detto questo, siamo in provincia di Milano, abbiamo 58 e 59 anni, siamo tutti e due indipendenti, viviamo nelle rispettive abitazioni e non abbiamo nessuna intenzione di “unificare” le nostre vite andando ad abitare uno dall’altro, abbiamo dei figli a cui dedicare parte del nostro tempo e altre cose che non facciamo insieme.

E’ solo un mese che ci siamo incontrati, d’accordo, ma la vita si costruisce un giorno alla volta e non mi pongo il problema se andrà avanti o come andrà a finire, siamo due belle persone “dentro” e viviamo l’attimo che abbiamo oggi, domani chissà, tutto può succedere, come in tutte le cose della vita.

Sarà comunque mia premura tenervi aggiornati, tra un anno, tra due (????) di come sono andate le cose tra noi, se può così tanto interessare.

Adesso facciamo quello che ci piace fare insieme, non ci preoccupiamo del futuro e non pensiamo più di tanto al passato, spiace solo che ci sia in giro ancora un sacco di gente che probabilmente ha problemi quando si accorge che al mondo c’è anche chi sta meglio di loro. Con poco.

Alla prossima.

S.

KwisatzHaderach
2 | 02.03.2019 09:20

Io non è che non credo a storie così, ci credo anche troppo.
Come quelli che si conoscono in crociera – quindi lontanissimo dalle beghe del quotidiano - e dopo qualche giorno chiedono al comandante di sposarli.
Come quelli che si innamorano sull’ottovolante del luna park.
Come tutte le persone il cui equilibrio emotivo fa le onde come uno tsunami, e se leggono Ammuooore! perdono la trebisonda.
Perché c’è gente con uno sviluppo emotivo pari a quello di un bambino, ‘che altrimenti Hollywood non produrrebbe i film “commedia sentimentale”.
Ora, in un caso su 5.000 va bene, negli altri no. Come per il Principe Azzurreo e la Bella Addormentata, la favola non racconta mai cosa succede DOPO.
In un posto come questo e soprattutto alla nostra età dovremmo essere non dico cinici ma un po’ realisti. Non a caso, mi risulta che qui non si iscrivono le coppie bensì quelli che – chi più chi meno e tranne i vedovi – un passato interrotto l’hanno avuto, e magari qualcosa potevano imparare.
Troverei onesto farci sapere come stanno le cose a distanza di un annetto o meglio due. Allora sì che potremmo dire “fortunati”. Innamoramento e amore sono cose DIVERSE.

EMILIA31
1 | 01.03.2019 21:29

Mirella, non posso accettare le tue illazioni.
Abbiamo pubblicato la lettera di una signora della quale sono a noi noti nome e cognome e a cui abbiamo chiesto l‘autorizzazione a rendere pubblica la sua esperienza, convinti di fare cosa gradita ai lettori.
Chi ritiene che la storia sia troppo bella per essere vera, è libero di farlo. Si astenga però dall’esprimere giudizi sulla serietà di chi lavora nel sito e sulla veridicità di quanto viene pubblicato.

mirellaDUE
0 | 01.03.2019 20:12

Michela, i piccioncini sono di Nemolandia.
Ma davvero credete ad una storia simile? Scritta con tono da Biancaneve?
I redattori dovrebbero lavorare meglio, a parer mio, o essere meglio pagati....a piacere.

'.......Ma lui ha fatto più in fretta, il lunedi mattina, praticamente dopo il primo contatto telefonico, si è presentato dove pensava che io lavorassi e mi ha cercato, trovato e “omaggiato” di cioccolatini e sorrisi......' dove pensava che io lavorassi....ha pure fatto ricerche, è pericoloso costui.

Una pazza imprudente ha trovato un dipendente affettivo, all'istante si sono incollati senza se e senza ma, e ce lo venite a spacciare per storia d'amore???
...mah...
Forse un controllo più accurato delle missive non guasterebbe....sarà mica un fake ???

Michela V.
1 | 01.03.2019 17:06

Che carini! Meno male che qualche coppia si forma! E' proprio vero, a volte, le cose le scopriamo dietro l'angolo o le abbiamo avute sempre vicine senza rendercene conto!
Sarei curiosa di sapere di che città sono...

alyssa_ella
1 | 01.03.2019 14:13

Non credo affatto ... molte persone soffrono di megalia mentale

Curcumella
1 | 01.03.2019 11:14

Tutto troppo perfetto... Non so, ho qualche perplessità e, visti i tempi, comunicare a uno sconosciuto indirizzo del luogo di lavoro, da parte di una donna adulta mi pare incauto. Però auguri alla coppia! Sarebbe anche interessante sapere poi quanto durano le storie nate qui

KwisatzHaderach
1 | 28.02.2019 19:36

A me ‘sta cosa che uno dopo una telefonata si presenti sul mio luogo di lavoro fa venire i brividi, e non di gioia. Che poi POSSA andare tutto bene ci sta, ma per una che va bene ci sono 10 stalker. Continuo a ricevere descrizioni raccapriccianti dalle mie amiche iscritte ai dating site, che a volte mi fanno anche leggere i messaggi deliranti che ricevono, dal “Ma su, si sa che le donne si iscrivono per scopare: quando me la dai? Va bene giovedì?” al “Mi è morto il gatto, mi è morta la mamma con cui vivevo, mi sento tanto solo e sono un coniglietto bisognoso di attenzioni e cure. Sento di amarti già: quando andiamo a vivere insieme?”.
Come si dice: UN caso fa colore ma non fa statistica.

EMILIA31
1 | 28.02.2019 16:46

Non so l‘età e non credo sia determinante. Ho pubblicato la lettera così come ci è arrivata.

mirellaDUE
1 | 28.02.2019 14:12

Emilia non ci dici l'età dei giovani, però bbbeeellooooooooo.
Uno che si presenta all'improvviso sul posto di lavoro fa tanto 'Ufficiale e gentiluomo'
In quale capitolo di Moccia lo trovo ?