Auguri, auguri, auguri.....

Auguri, auguri, auguri.....

0 | 393 Visite

 

Ed eccoci arrivati al momento clou per la distribuzione degli ultimi auguri e pensierini di Natale.

 

Gli organizzati

 

Le persone ordinate e accurate avranno certamente il loro elenco già pronto e magari aggiornato da cui estrarre i nomi cui vanno inviati gli auguri in forma scritta di e-mail, quelli in forma quasi orale di SMS e quelli, pochissimi, che meritano un profluvio di auguri attraverso una telefonata.In una pagina apposita ci sono anche i nomi delle persone cui inviare un vero e proprio "pensierino": pochissimi i vini e i panettoni, immancabili invece i libri cartacei e audio.   

 

E non c'è dubbio che già l'estate scorsa - in viaggio o in vacanza - qualcuno, vedendo in una vetrina o in un laboratorio artigiano di un paesino remoto un oggetto di sicura inutilità ma di gradevole e intrigante estetica, ha visto balenare davanti agli occhi il nome della persona a cui lo avrebbe potuto regalare (stavo per scrivere "rifilare", ma non lo ho fatto). E lo ha comprato; è anche riuscito miracolosamente a riporlo senza danno dentro al trolley per allocarlo infine in un cassetto sperduto nella ex stanzetta dei bimbi. Ora si tratta quindi solo di ritrovarlo e incartarlo nella imprescindibile carta da regalo natalizia, quella con una cascata di stelline, alberelli, fiocchetti e angioletti.

 

I disorganizzati

 

Poi ci sono le persone disorganizzate come me, che si lasciano arrivare addosso Natale senza aver provveduto minimamente a pensare agli auguri e tantomeno ai regali. E ora? Qualunque cosa si compri sotto Natale ha due caratteristiche fisse: costa di più del dovuto e probabilmente dovrà essere restituita e cambiata in gennaio. In ogni caso già lo svolgimento dell'operazione acquisto in questi giorni, assume le caratteristiche di un'impresa epica: troppa gente dappertutto, troppe auto per strada, troppo sbadati i commessi, spesso  inesperti e arruolati provvisoriamente per tamponare il periodo di punta.

 

Quel pensiero un po' così....

 

All’improvviso fa timidamente capolino un pensiero: perché non riciclare qualcuno dei regali ricevuti gli anni scorsi? Orrore, non se ne parla nemmeno! Eppure quella cosina davvero bellina che è sempre rimasta nell'armadietto da quando me l’ha regalata la Tizia….. A proposito, era la Tizia o la Caia? Se me lo avesse regalato la Tizia, non potrei certo ridarlo a lei e nemmeno alla Caia, dato che si conoscono benissimo; rischierebbero di vederlo in casa una dell'altra e - pettegole come sono - chissà cosa ne verrebbe fuori!

 

E alla fine...

 

A questo punto converrebbe declassare un certo numero degli "auguri con regalo" ad "auguri semplici” e non volendo essere banali, sarebbe bello poterli arricchire con qualche verso poetico. Quelli che si trovano su Internet sono troppo sentimentaleggianti e conosciuti da tutti. Occorrerebbe qualcuna di quelle battute fulminanti, alla Flaiano per dire. Ma anche in questo la scelta richiede una certa cautela: non possiamo certo rischiare di essere irriverenti, dopotutto Natale è Natale! 

E allora perché non cercare nella vecchia cartoleria in fondo alla strada qualcuna di quelle belle cartoline con le casette coperte di neve, i bimbi sullo slittino, decorate con la scritta "Buone Feste" in polvere argentata? Dopotutto sono cose talmente antiche da rientrare a pieno titolo nel modernariato; la difficoltà sarà piuttosto di riuscirne a trovarne ancora qualcuna. Ah, già, e poi c'è il problema dei francobolli: solo pochi tabaccai, ormai, hanno ancora i francobolli...Per non parlare della consegna: chi può essere certo che le cartoline vengano consegnate prima di Natale? Ormai non si è più sicuri di niente.... D'altronde non si possono certo inviare gli auguri di Natale a ottobre!

 

Mah…forse converrà sedersi al computer, entrare nella posta elettronica, aprire l’indirizzario e iniziare a scrivere partendo dalla lettera A. Insomma faremo anche quest'anno esattamente come l'anno scorso.

 

 

Foto: (c) newphotolab/fotolia.com 

 

 

E voi come vi siete organizzati con gli auguri? Spedite ancora cartoline tradizionali o vi siete arresi alla tecnologia?

EMILIA31, 21.12.2017

Michela V.
1 | 22.12.2017 15:39

Tecnologia!  Dai! Devo riconoscere che è immediata, chiara, arriva dovunque e a chiunque ...ce l'ha! :) Qualcuno dei miei contatti non ha ancora lo smartphone..e viaggiamo ancora con i vecchi sms. Cartoline spedite tradizionalmente...io non più! Però, adoro allegare super biglietti di Auguri ai regali!
Auguri a tutti!!!! 

desafortunada
1 | 22.12.2017 10:19

Grazie mille per la sua informazione....!