Amarcord: il primo amore

Amarcord: il primo amore

1 | 1442 Visite

Il nostro primo amore ce lo ricordiamo tutti bene: i primi palpiti d'amore, le farfalle nello stomaco, il pensiero di vederlo/a nei corridoi della scuola. Tutti questi sentimenti la prima volta hanno un sapore speciale: nessun precendente, nessun metro di paragone.. quella sensazione di inesplorato che ora appare lontana! Nonostante il tempo trascorso, i ricordi sono ancora vividi e intensi nella nostra memoria.

Per alcuni, il primo amore ha anche incarnato un modello ideale da ricercare anche nelle relazioni successive della vita, ma che raramente si riesce a replicare. Con il passare del tempo, nonostante l'esperienza che si accumula, nulla sembra contaminare quei deliziosi ricordi, sicuramente da un'epoca passata.

 

Un paradiso perduto?

Vero rito di iniziazione, c'è un prima e dopo il primo amore. Di solito si verificano durante l'adolescenza, che simboleggia il passaggio tra due mondi. Un'era di libertà, dove tutte le strade sembrano ancora percorribili. E se fosse la nostra immagine più giovane, più spensierata e più libera che abbiamo ancora in mente? Il primo amore a volte può condizionare la nostra visione delle relazioni romantiche e definire le nostre aspettative nelle relazioni future. Tuttavia in termini di memoria, il passare del tempo tende a sfumare imperfezioni, con un conseguente idealizzazione del rapporto. Per alcuni di noi, la prima relazione è il metro di tutta la vita sentimentale.

 

Stiamo cercando di rivivere la stessa storia?

E' divertente e talvolta inquietante realizzare certi meccanismi. Si é ancora attratti dallo stesso tipo di persona?

Cinzia, 55, ricorda che lei ha vissuto in prima persona l'amore con un uomo di dieci anni più grande. Da allora è sempre stato attratta da uomini più maturi di lei! Il tipo di persona, i termini del rapporto- se vi guardate indietro- siete in grado di trovare una sorta di terreno comune tra i vostri ex? Abitudini, routine, vita quotidiana, impegni e tanti doveri ... tutto è fatto per farsi prendere dalla nostalgia e sognare una seconda giovinezza. Spesso I ricordi riaffiorano proprio quando siamo davanti ad un bivio importante o ad una crisi di mezza etá. Non dimenticate peró che quello che avete costruito nella vita é un processo, costruito passo dopo passo come un viaggio che si arricchisce ad ogni metro, quindi ritornare indietro potrebbe sembrare un ottimo metodo per sfuggire dalle bollette dell´ADSL e dai moduli del 7 e 30 da compilare, ma certamente non vi farebbe rivivere la vostra etá d´oro.

 

E´ un ritorno di fiamma?

Ovviamente non ci sono risposte semplici a questa domanda. E' vero che le nuove tecnologie Facebook o altri social network permettono di riavvicinare persone della vostra giovinezza, inclusi ex amanti. L'unica cosa che é meglio tenere bene a mente è che, proprio come voi, l'altro probabilmente sará molto cambiato. Pensare di trovare il giovane o la giovane donna che lui o lei erano a pochi decenni fa,  porterebbe potenzialmente ad una delusione.  Da non dimenticare sono inoltre le ragioni che hanno portato alla fine del vostro rapporto.

Ma per alcuni, come Luisa (57) e Bruno (61 anni), la riunione è stata una rivelazione. Entrambi divorziati, si rincontravano per caso tramite conoscenze in commune, e da allora non si sono mai piú separati. Tuttavia -spiegano- il loro rapporto è basato sulla realtà e non sui fantasmi del passato. Si tratta a tutti gli effetti di una nuova relazione, non una pallida copia della vecchia, il che spiega almeno in parte il suo successo.

Incontrarsi ancora una volta, è soprattutto un confronto con la realtà. Le qualità dell´altro, e i suoi difetti, la compatibilità, la presenza o l'assenza di desiderio. Tante nuove qualitá o diversitá che stabiliranno la possibilità di una nuova relazione. Questo confronto con il reale può anche essere l'occasione per liberarsi del sogno incantato impresso nella vostra memoria!

 

E voi, ricordate con nostalgia il vostro primo amore? E´un ricordo positivo o negativo? Raccontateci la vostra storia nei commenti!

 

Foto © Fotalia - Kaspars Grinvald

EMILIA31, 16.12.2015

Questo articolo non ha ancora alcun commento.