In attesa dell'incontro giusto

In attesa dell'incontro giusto

5 | 978 Visite

Vi siete chiesti perché, sebbene frequentiate una o più piattaforme di incontri, non abbiate  ancora incontrato la persona giusta? Se un po’ di fortuna non guasta mai, è anche il vostro comportamento a contribuire in maniera sostanziale al successo o all’insuccesso. Siete proprio sicuri di non mettere involontariamente in atto atteggiamenti da „bandierina rossa“ che potrebbero spaventare o disencentivare potenziali partner?

 

Vediamo insieme qualche esempio di comportamenti che potrebbero risultare demotivanti per una persona che voglia avvicinarsi a voi.

 

Negatività.

Molte persone risultano negative senza nemmeno rendersene conto, presentandosi passivamente come lamentose e brontolone o al contrario, come critiche e aggressive nei confronti di chi le circonda. Vedere sempre il famoso bicchiere mezzo vuoto anziché mezzo pieno, deprime chi ci sta vicino. La maggior parte di noi cerca infatti qualcuno che riempia la nostra vita con ottimismo e positività. Incontrarsi con qualcuno che abbia un atteggiamento aperto e positivo è certamente più facile e piacevole che confrontarsi con chi è critico e sprezzante. Siamo sinceri: a nessuno fa piacere uscire con qualcuno che ci faccia sentire male con noi stessi! La negatività oltre che da una base caratteriale può scaturire da eventi destabilizzanti che ci si è trovati ad affrontare nel passato. Un aiuto medico o psicoterapico potrebbe aiutare a ritrovare il giusto equilibrio con se stessi e con gli altri.

 

Il giusto equilibrio.

Lavorate 60 ore a settimana? Trascorrete ore davanti alla vostra serie preferita della quale non vi perdereste mai una puntata? La maggior parte delle persone cerca qualcuno che abbia un equilibrio nella gestione del tempo lavorativo e di quello privato. Solo con queste premesse  diventa ipotizzabile il desiderio di una condivisione delle rispettive vite. Coloro che si presentano come workaholic o al contrario totalmente disinteressati al lavoro e privi di ambizioni, così come coloro che si dedicano in misura ossessiva a un passatempo o a una passione, possono scoraggiare l’approccio di chi, e credo sia la maggior parte di noi, cerca un’impostazione di vita sana ed equilibrata.

 

 Insicurezza e bassa autostima. 

La ragione principale per cui molte persone rimangono single, va spesso ricercata nei conflitti interiori o i problemi che hanno con se stesse. Manifestare una cronica bassa autostima porta a comportamenti che possono spaventare coloro che si sta cominciando a frequentare. Avere un bisogno unilaterale di continuo supporto può divenire estenuante per il partner al quale si dovrebbe dimostrare il proprio interesse senza apparire dipendenti dal bisogno della sua presenza. Frequentare qualcuno solo per riempire un vuoto interiore non è certamente il modo giusto per iniziare un nuovo percorso sentimentale. Anche in questo caso, prima di intraprendere iniziative o incontrare una persona di vostro interesse, è consigliabile lasciarsi il tempo necessario per ritrovare  una giusta ed equilibrata disponibilità emotiva.  

 

La cura di sé .

La prima impressione è quella che conta! Presentare se stessi e l’ambiente in cui si vive in modo curato e ordinato, può fare la differenza quando si incontra per la prima volta un potenziale partner. Attenzione anche a non pubblicare nel profilo online foto non rispondenti alla reale età anagrafica. Lo scontro con la realtà potrebbe essere molto imbarazzante per entrambi i partner.

 

Vi circondate di persone sbagliate.

Quando ci si circonda di persone dal comportamento discutibile, non deve stupire che il potenziale partner le consideri un riflesso dei vostri valori e principi. Lo stesso dicasi per i membri famigliari. Se apparite facilmente manipolabili dai vostri genitori o più spesso dai vostri figli più grandi, la vostra nuova conoscenza potrebbe preoccuparsi di diventare parte del dramma della vostra famiglia. Anche se è difficile riuscire a cambiare questi atteggiamenti, è importante saper gestire con fermezza questi condizionamenti e dimostrarsi una persona indipendente e autonoma.

 

Comportamento online.

 Molti die primi scambi tra potenziali partner avvengono oggi online e in tal caso la prima impressione è basata più sullo stile di comunicazione che sulle caratteristiche fisiche. Molti studi riferiscono che la maggior parte dei dater online ha una percezione negativa di coloro che fanno errori di grammatica, così come di coloro che scrivono utilizzando un vocabolario troppo grezzo e con riferimenti sessuali.

 

Essere di ostacolo a se stessi.

Sembrerà strano, ma a volte l’intralcio maggiore al successo di un dating, siamo proprio noi stessi. Brutte esperienze fatte nel passato, esagerata pretenziosità nei confronti dell’altra persona, insicurezza in se stessi e timore di venire abbandonati che ci porta, nel dubbio, ad abbandonare per primi. In questo modo si rimane ad un livello superficiale senza riuscire a lasciarsi andare a una connessione realmente profonda con l’altra persona. L’ auto-consapevolezza e la capacità di riconoscere i propri blocchi è un primo passo importante per correggere il comportamento e presentarsi con serenità agli appuntamenti.

 

In conclusione.

Occorrono due partner sani e maturi per costruire una relazione seria e duratura. Se fino ad ora non ha funzionato, parte della colpa va certamente imputata ad alcuni comportamenti sbagliati, ma non solo. Può essere che le persone incontrate non fossero in quel momento ancora pronte per una relazione, o che quelle conoscenze fossero destinate a rimanere solo belle amicizie , in altri casi c’era semplicemente una insuperabile incompatibilità di carattere o fisica. Solo vivendo una vita appagante e amando se stessi, aumenteranno le opportunità di conoscere l’altra metà della mela.

 

Photo: © Fotolia - gamjai

 

 

 

EMILIA31, 11.04.2019

KwisatzHaderach
1 | 17.04.2019 10:28

"Per fare un incontro giusto, l'unico modo è nel frattempo di farne 100 sbagliati".
(antico proverbio peruviano)