L'infedeltà fa bene alla coppia?

L'infedeltà fa bene alla coppia?

0 | 393 Visite

L'idea di amore eterno è sempre stato uno dei grandi miti con cui siamo confrontati tutti, giovani e meno giovani. È piacevole pensare che l'amore sia fatto per durare per sempre e che si possa condividere lo stesso sentimento con la stessa persona per tutta la vita. Ma quanto è davvero realistico? Perché dunque, un numero considerevole di persone, seppure impegnate in una relazione stabile e duratura, ammettono di aver commesso una o più infedeltà e di aver avuto in qualche caso anche una relazione adultera di lunga durata?

Il sapore di una nuova avventura e il desiderio di novità possono mettere a dura prova un rapporto di lunga data, facendolo spesso passare in secondo piano. Quali sono le ragioni?

 

Il desiderio di novità.

La routine è un problema comune riscontrato nei rapporti a lungo termine. La passione dei primi mesi e anni è destinata a decrescere gradualmente, cedendo il posto a una relazione più pacata e sicura. La curiosità e l'eccitazione dei primi tempi vengono sostituiti da una accresciuta  fiducia nel partner, ma talvolta purtroppo anche dalla noia.

Ci si trova a chiacchierare solo di vita quotidiana e di come risolvere i problemi. Si conoscono a menadito i comportamenti del partner e le sue reazioni, ormai sembra tutto scontato, è come se non ci si potessero aspettare più sorprese. Infine anche quando si fa sesso con il partner – ammesso che venga ancora praticato – non offre più tante novità e comincia ad annoiare. Ecco, è su queste basi che possono far capolino pensieri e desideri che consideriamo realizzabili solo al di fuori della coppia, in una relazione adultera.

 

Le dissonanze nella coppia.

A parte la routine, ci sono momenti in cui anche una relazione apparentemente sana e senza segnali di crisi è invece sul punto di esplodere. La mancanza di comunicazione e di interesse verso il partner possono farci sentire soli e trascurati, situazione che, se reiterata nel tempo, sfocia facilmente nell’infedeltà. Lo stesso succede a maggior ragione quando invece nella coppia ci sono frequenti litigi e incomprensioni. Il tradimento si profila quindi come un mezzo per provare nuovamente armonia, tenerezza e comprensione da e per un’altra persona.

 

Le opportunità.

Rispetto al passato, oggi ci sono moltissimi strumenti in più per fare nuove conoscenze.

Quasi tutte le famiglie hanno un computer e una connessione a Internet e le possibilità di praticare l’infedeltà sono - letteralmente - a portata di clic. I siti e agenzie per incontri clandestini (ci sono persino professionisti che si offrono di offrire un alibi!) sono moltissimi e pubblicizzano in modo accattivante il piacere della novità e dell’avventura. La seduzione per via virtuale è facile, poco impegnativa e soprattutto, almeno fino a quando non ci si incontra personalmente, garantisce l’anonimato. E si sa, l’occasione fa l’uomo ( e la donna) ladro!

 

Alla mia età....

Succede spesso, specialmente in caso di coppie formatesi da molto giovani, che uno dei partner abbia improvvisamente l'impressione di essersi perso qualcosa, di non aver fatto abbastanza esperienze di vita. Questa sensazione diventa più pressante con l’avanzare dell’età, fino a diventare, in taluni casi, una vera e propria crisi esistenziale, la famosa „midlife crisis“ che interessa uomini e donne a partire dai 45-50 anni.

„Sono ancora capace di sedurre qualcuno?“

„Alla mia età riuscirò ancora a conoscere nuove persone?“

A volte è possibile trovare una risposta a queste domande solo provando. In questo caso, l'infedeltà non è legata alla qualità della relazione preesistente, ma piuttosto a un senso di nostalgia, a un desiderio di avventura e di novità che ci spinge ad agire al di fuori dal nido creato dalla coppia.

 

L'infedeltà come nuovo inizio?

L'infedeltà rappresenta raramente un tentativo di rottura definitiva con il partner, ma piuttosto il risultato di una nostalgico desiderio di rivivere le sensazioni  vissute all’inizio della relazione e un desiderio di cambiamento. Ci si vuole sentire nuovamente stregati, riprovare l’euforia dell’innamoramento, il brivido del nuovo. Una volta soddisfatta questa brama, non è raro che si cominci a riconsiderare la relazione di coppia sotto una nuova luce. Anzi, nella maggior parte dei casi, il partner che ha commesso adulterio sceglierà di tornare sui suoi passi ( anche se non sarà accolto sempre a braccia aperte) perché considera la vecchia relazione affidabile e testata nel tempo.

Se  una coppia è in grado di gestire un simile processo senza strascichi e rancori, il tradimento può rappresentare addirittura un nuovo inizio per la relazione che non solo riprenderà il suo cammino, ma ne risulterà addirittura rivitalizzata.

 

Cosa pensate di questo articolo in alcuni passi sicuramente provocatorio?

Esistono diversi „gradi“ di tradimento con diverse conseguenze?  

 

 

Foto: Robert Kneschke/Adobe Stock 

EMILIA31, 06.02.2020

ChristineKaren
1 | 10.02.2020 15:48

Ecco un altro articolo punch x i traditi. Perdona di qua, si riparte di là, ma sì dai, può capitare......Anche l'effetto terapeutico non mi è nuovo. Forse è meglio chiarire una volta x tutte:
L'INFEDELTÀ NON È AMORE E DISTRUGGE LA COPPIA.
Verità assoluta.