Sesso over 60. Non è ancora ora di tirare i remi in barca!

Sesso over 60. Non è ancora ora di tirare i remi in barca!

2 | 389 Visite

Andrea (64) ed Claudia (61) non hanno rapporti da due anni, il loro desiderio di sessualità sembra essersi assopito. Si limitano a darsi un bacio della buonanotte o di saluto prima di uscire e a scambiarsi qualche coccola mentre guardano la tv insieme. Un giorno però si sono trovati a parlare della situazione e hanno scoperto che entrambi avrebbero voluto cambiare lo stato delle cose.

 

Può essere ricostruita la sessualità in una coppia?

Come abbiamo scritto più volte, l’attività sessuale non è limitata ad una certa età. Ciò che di solito cambia è il tipo di sessualità, per ovvie ragioni fisiche. "Più veloce, più alto, più lontano" non è più applicabile, se non in poche fortunate eccezioni.

Fortunatamente, con gli anni, il principio della prestazione, che può portare alla disfunzione erettile e all'anorgasmia, gioca un ruolo sempre meno importante: molte coppie si prendono di nuovo più tempo per la tenerezza e la sensualità, lasciandosi coinvolgere in una sessualità che definiscono piacevole e coinvolgente come non mai.

 

Ricominciare per l'uomo e per la donna.

Quando si vuole ricominciare a fare sesso dopo una lunga pausa, è bene farlo lentamente lasciandosi tempo. 

L’uomo ha un grande bisogno di sensazioni tattili e fisiche, ma spesso vive la sessualità in modo ansioso; al fianco dei cambiamenti dovuti alla fisiologia, tra le cause che possono determinare difficoltà erettili la più frequente è la paura stessa di perdere l’erezione.

La maggior parte dei cambiamenti della donna è invece dovuta al declino della produzione di ormoni femminili, in particolare gli estrogeni e il progesterone, che si verifica in quel processo chiamato “menopausa”, climaterio e, dagli americani, change of life.

Tale situazione può determinare un’intolleranza alla penetrazione; questo dolore (dispareunia) si verifica specialmente se il rapporto dura molto tempo o se avviene dopo un lungo periodo di astensione sessuale».

Un leggero massaggio quotidiano con olio di cocco o di mandorle (consigliati a qualsiasi età!), così come la masturbazione, aiutano a mantenere la membrana mucosa elastica.

Le donne in buona salute, che erano in grado di raggiungere l’orgasmo da giovani, possono continuare a provare orgasmi fino a un’età molto avanzata; anzi, alcune donne sperimentano l’orgasmo per la prima volta proprio quando diventano anziane. Il riferito declino del desiderio sessuale, avvertito dalle donne con l’avanzare dell’età, sembra avere prevalentemente un significato originario di difesa psicologica piuttosto che fisiologica. 

La frequenza dei rapporti sessuali nelle donne è influenzata dall’età del partner, dalla sua salute e dal suo livello di interesse sessuale, piuttosto che riflettere una riduzione di interesse o di capacità della donna stessa. 

 

 Contrastare le paure.

Se si prende tempo e i movimenti durante il sesso sono lenti, è possibile una percezione più intensa.

Dopo una lunga pausa, uno dei partner o forse entrambi possono aver sviluppato preoccupazioni o paure: “Desideriamo entrambi la stessa cosa o l'altro vorrà andare avanti ed io interrompere? Posso ancora farlo? Avrò un'erezione? Arriverò all'orgasmo?”

 In questo caso, potrebbe aiutare concordare dei limiti e ampliarli gradualmente, iniziando, per esempio, a coccolarsi nudi, poi la volta successiva accarezzarsi a vicenda senza includere il seno e i genitali, per poi arrivare al rapporto sessuale completo.

Concludendo, è fondamentale non concentrarsi troppo sull’atto sessuale e il raggiungimento dell'orgasmo, ma godersi la vicinanza e il sesso in tutte le loro sfumature. 

Provare cose nuove (a volte si rende necessario per ragioni fisiche, può anche essere eccitante e bello. In accordo con il partner, osate! I desideri sono sempre ammessi, anche se non è sempre facile esprimerli in questo campo.

 

Foto: Rido/Adobe Stock

EMILIA31, 24.06.2021

KwisatzHaderach
1 | 25.06.2021 15:43

Trovo questo articolo decisamente superficiale, perché tratta le persone come fossero macchine programmate e riprogrammabili. La sessualità – almeno nelle persone in cui funziona ancora qualche neurone – è una cosa principalmente MENTALE. Esperienze pregresse, fantasie, desideri non ancora soddisfatti, curiosità e – perché no? – feticci e tabù modellano l’interesse sessuale individuale, molto più di tette e culo e lunghezza del pisello.
Forse l’articolo va bene per le coppie di lunghissima data, collaudate ma sessualmente un po’ esaurite, il che non è certo il caso dei soci di questo club. Qui c’è gente nuova, che non si conosce ed eventualmente – se ci credete – sarebbe qui per conoscersi. Non si tratta di risvegliare l’intesa sessuale, bensì di crearne una. È un bel po’ differente, no?

Ora, ho osservato (per esperienza, non per chiacchiere) che alcune donne post-menopausa vogliono togliersi sfizi mai provati prima, mentre altre hanno difficoltà (ipotizziamo ci sia almeno l’interesse) a interagire con scioltezza e naturalezza: per timidezza, pudore, senso di inadeguatezza (il tempo passa sulla pelle, eh!). In ogni caso, si tratta di problemi tipici ma di natura completamente diversa da quelli trattati nell’articolo. Qui si tratta di vendere e comprare auto usate, non di rifare i tappetini alla nostra familiare posteggiata da decenni in garage.

SempreSimona
2 | 24.06.2021 23:01

Carissima Emilia, con questo tuo post hai aperto una voragine di bellissimi ricordi. Mi riferisco soprattutto ai miei bisnonni Apollonio e Maria che alla veneranda età di 96 anni lei, 92 lui (deceduti a pochi giorni di distanza l'uno dall'altra negli ultimi anni '60) ancora si lanciavano messaggi espliciti pieni di dolcissima complicità. Complice la mia mamma, donna all'avanguardia per l'epoca, ho imparato la differenza tra sesso ed erotismo. Il mio vissuto non proprio esaltante da questo punto di vista ha fatto il resto ma non ho mai dimenticato quei messaggi... A me è stato insegnato che in camera da letto (o altrove, non ha importanza) devono entrare solo gli attori principali e cosa si fa è secondario se nel rispetto reciproco, a prescindere dalle risposte fisiologiche, dovute, o non, all'età... Insomma dove c'è amore non c'è nulla di sbagliato e chi conosce la differenza tra fare sesso e fare l'amore sa di cosa parlo...