Com' è cambiata la percezione del sesso negli ultimi 50 anni

Com' è cambiata la percezione del sesso negli ultimi 50 anni

3 | 2908 Visite

I Nuovi orizzonti del Ventesimo Secolo

 

La storia della sessualità delle abitudini sessuali nel ventesimo secolo ha subito un'evoluzione straordinaria, densa di consapevolezza, scoperte, e nuove contraddizioni, grazie anche ai nuovi modi di interagire e di incontrarsi tra i partner, sia per quel che riguarda il romanticismo di coppia dei rapporti duraturi destinati al matrimonio, sia per quanto riguarda il mondo degli adulti riguardo al sesso e al porno, sia per quanto riguarda gli incontri casuali, con particolare interesse da parte degli over50. Il ventesimo secolo, ha vissuto negli ultimi cinquant'anni, una profonda consapevolezza dovuta alle scoperte, all'uso e ai nuovi costumi e libertà sessuale, pretesi dalla società e dalla volontà di conoscere e sapere insita nella modernità.

 

 

Vecchi taboo per la rinascita degli adulti

 

Ed è proprio alla fine del ventesimo secolo, che chi ha avuto modo di vivere la giovinezza dagli anni settanta in poi, ha ritrovato un nuovo modo di conoscere ed esplorare la propria sessualità, tramite nuove dinamiche tecnologiche che hanno cambiato il modo di porsi e di percepire la trasgressione tra le persone. Prendiamo per esempio in analisi tre eventi ceh hanno cambiato e sconvolto l'educazione sessuale a venire, ma anche chi era già formato sessualmente:

 

  • La rivoluzione del 68 e la battaglia femminista hanno sicuramente dato il via al processo di autocoscienza della sessualità nella società. La rivoluzione sessantottina ha preteso e combattuto per i diritti di libertà sessuale, contro la repressione della società dei bigotti, per un'accettazione consapevole del sesso come gioco, come scoperta, come amore e conoscenza dell'altro, al di là dei soli fini riproduttivi, imposti dalla cultura ecclesiastica e diramati attraverso l'etica sociale. La battaglia femminista ha sicuramente trasmutato e ribaltato il ruolo della donna nella società, trasformandola un un membro attivo a tutti gli effetti attraverso il lavoro, e allontanandola dalla figura materna, e solo materna, imposta dalla tradizione della prima metà del novecento, ma soprattutto da preda, la donna è diventata cacciatrice, pretendendo l'eguaglianza sociale, sia fuori che dentro le coperte.

 

  • La nascita del porno all'inizio degli anni settanta ha sicuramente rivalutato la percezione tattile e visiva della sessualità che si aveva prima che l'immagine porno facesse l'ingresso nelle nostre case. Con la nascita del porno cambiano i fattori evolutivi delle percezione stessa della sessualità, oltre a farlo lo si può anche osservare e commentare, e comportarsi da perfetti voyeur spiando gli amatoriali oppure girandone uno, per magari proiettarlo nel cinema erotico sotto casa, oppure uno lontano, se si ama la riservatezza. I canoni del porno cambiano l'approccio anche all'educazione sessuale, costituendo una nuova rivoluzione dell'immagine, come nuova sensazione dell'atto sessuale, inteso soprattutto come gioco delle parti.

 

  • Sessualità senza corpo: la propagazione dei pixel in internet, e la velocità con cui la rete rende facile il propagare e lo scambio di immagini, video, e siti, ha sicuramente dato vita a un nuovo universo, soprattutto tre le persone e la coppia Over50, cresciute tra i taboo, ma che hanno potuto vivere tutta l'evoluzione sessuale degli ultimi cinquant'anni. Nella rete oggi è molto facile guardare un film porno, o addirittura organizzarsi per incontri piccanti, o persino comprare subito delle vere e proprie esperienze sessuali tramite le sexy chat a pagamento, o avere dei veri e propri incontri casuali, sia direttamente in chat, detta comunemente esperienza sessuale virtuale, sia avere un primo contatto per incontrarsi e consumare subito un rapporto promiscuo senza coinvolgimenti emotivi, ma solo per gioco, per il puro gusto di conoscere, fare esperienza.

 

 

Giochi sessuali e divertimento senza dipendenza

 

”Il mondo sta cambiando, tra vent'anni ci saranno solo segaioli” narrava Irvine Welsh nelle pagine di Trainspotting nel 1993, e se magari non tutti siamo diventati “segaioli” di sicuro la tagliente verità che Welsh ha intuito è l'affermarsi delle comunità LGBT nella società, dove ha ottenuto e sta continuando ad ottenere anche riconoscimenti sociali e diritti umanitari inviolabili, soprattutto per le coppie, anche se purtroppo ancora non senza battaglie verso la vecchia guardia bigotta. Gli Over cinquanta hanno vissuto tutto questo sulla propria pelle: rivoluzione sessuale, rivoluzione femminista, nascita del porno, nascita di Internet, ed è proprio per questo che hanno potuto ottenere una nuova consapevolezza, e una seconda giovinezza, una rinascita dovuta ad una nuova percezione dei criteri d'incontro e di concepimento della natura sessuale attraverso il gioco, l'immagine. Il sito internet per incontri e chat ha preso sempre di più i posto delle antiche case di appuntamenti o agenzie d'incontri, sostituendo, troppo spesso il luogo dove si andava per conoscere realmente e liberamente le persone. Alla bellezza delle nuove esperienze tecnologiche per conoscersi e giocare ed avere incontri piccanti, fa da contraltare la pericolosità della solitudine che si cela dietro lo schermo nero, che deve sempre essere tenuta sotto controllo, e che non deve mai diventare abitudine o dipendenza e necessità, ma restare un semplice e divertente gioco.

 

 

Foto: (c) photographee.eu / fotolia.com

 

EMILIA31, 20.04.2017

Questo articolo non ha ancora alcun commento.